Meteo domenica 20 gennaio: ancora instabilità al centro-sud

Condizioni di meteo ballerino, specialmente nelle regioni centro-meridionali, sono previste nella giornata di domenica. Tempo più asciutto dovrebbe invece toccare al nord in attesa del gelo in arrivo da lunedì

Sarà un finale di weekend all’insegna di un clima instabile quello che si prospetta per l’Italia, questo a causa delle correnti fredde di origine atlantica che stanno per arrivare. Se nella giornata di sabato si sono verificate delle nevicate a quote medio-basse nelle zone di nord-ovest e le piogge hanno bagnato il centro-sud, domani dovrebbe attestarsi un parziale miglioramento al settentrione, mentre sulle regioni centro-meridionali ancora ombrelli aperti e fiocchi bianchi sui rilievi.

Per sapere che tempo farà e altre curiosità cliccate qui

Secondo le ultime previsioni la prossima settimana potrebbe invece portare condizioni tipiche della stagione invernale, con gelo un po’ ovunque sulla Penisola e neve pure in zona pianura al centro-nord.

Le previsioni del 20 gennaio nel dettaglio

Getty Images

Il cielo al nord

Chi si trova al nord della Penisola avrà a che fare al mattino con un tempo pressoché stabile seppur con qualche addensamento anche compatto, alternato a schiarite a carattere locale. Nelle ore pomeridiane invece, ancora generale stabilità con cieli qua e là nuvolosi, non fosse per maggiori schiarite tra Lombardia e Veneto. Alla sera tempo asciutto su tutte le aree, ma con delle nuvole irregolari sia sulle coste, sia nell’entroterra.

Il cielo al centro

Possibili piogge potrebbero colpire alcune delle regioni centrali, in particolare  Umbria e Lazio. Clima asciutto sulle altre aree, con molte nubi diffuse. Al pomeriggio ancora instabilità con precipitazioni in aumento verso l’Abruzzo e la Toscana meridionale. Alla sera condizioni copia-incolla sia sul Tirreno, sia sull’Adriatico con acqua a catinelle e qualche fiocco sull’Appennino. Neve ad oltre i 700-1100 metri di quota.

Il cielo al sud

Coloro che abitano al sud e sulle isole troveranno in mattinata nuvole sparse sia sui settori peninsulari, sia su quelli insulari con qualche precipitazione sulla Campania e la Sicilia.Durante il pomeriggio tempo in progressivo peggioramento con piogge e acquazzoni. Situazione migliore soltanto sulla Sardegna, la Basilicata e la Puglia. Alla sera ancora ombrelli aperti in Campania, Molise e Gargano. Cieli poco o in parte nuvolosi sulle altre aree, pur senza fenomeni. Neve in calo fino ai 1000-1100 metri di quota.

Sul fronte temperature, sia le minime, sia le massime saranno stazionarie o in calo.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI