Home Curiosita Bugie: cinque segnali per smascherarle

Bugie: cinque segnali per smascherarle

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:30
CONDIVIDI

Scopri come riconoscere una persona che mente da cinque semplici segnali.

Quando si ha a che fare con gli altri non si può mai essere sicuri al 100% che ciò che dicono corrisponda al vero. Come in qualsiasi tipo di relazione ci deve essere una base di fiducia che, alle volte, può ovviamente essere tradita. Chi si è già trovato più di una volta a scoprire una bugia ha sicuramente interiorizzato una sorta di paura o di incapacità di fidarsi del tutto degli altri. Ciò nonostante, anche in presenza di una diffidenza quale forma di protezione, riconoscere una bugia o, ancor meglio, una persona bugiarda, rimane davvero una cosa difficile.
In psicologia ci sono determinati modi di muoversi che possono indicare vari stati d’animo come ad esempio una posizione di apertura o di chiusura verso l’interlocutore di turno. Allo stesso modo ce ne sono di altri che indicano la presenza di bugie. Si va dalla sudorazione, al modo di porsi davanti all’altra persona fino allo sguardo o ai gesti che si fanno con le mani. Certo, non sempre uno di questi gesti indica necessariamente che dietro ci sia una persona bugiarda. Può essere però interessante provare a riconoscerli nel caso in cui si nutrano dei dubbi verso una determinata persona.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Troppo stanca dopo le vacanze? Ecco come superare la cosa

Ecco i cinque segnali che indicano una bugia

bugie che ci diciamoSguardo dritto negli occhi. In genere, chi mente tende a fissare dritto negli occhi il proprio interlocutore. In questo modo si cerca di dimostrare che non si teme ciò che si sta dicendo. Una sorta di espediente che serve a convincere chi si ha davanti ma che in alcuni casi può proprio indicare l’intenzione di dire una bugia

Mani ferme o nascoste. Chi mente ha solitamente un atteggiamento più rigido. Per questo motivo tenderà a gesticolare di meno e a tenere le mani nascoste o ben ferme

Gambe incrociate o ben chiuse. Proprio come per le mani, anche il resto del corpo appare rigido e le gambe tendono a restare chiuse e ben strette tra loro o addirittura incrociate

Mani che vanno spesso sul viso. Un’azione opposta a quella delle mani ferme o nascoste può essere quella delle mani in movimento e in particolare per toccare sempre il viso o il collo. Un modo per scaricare l’ansia che si prova per la bugia che si sta dicendo. Segno ancor più significativo se la mano si usa per asciugare il sudore, altro indicatore di uno stato di tensione

Giri di parole. Quando si mente si tende spesso a fare dei lunghi giri di parole o a temporeggiare per prendere tempo in modo da costruire l’eventuale bugia o da ricordarne tutti i passaggi

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Fai queste cinque cose per mantenere attiva la mente

Come già detto questi sono segnali che se da una parte sono indicativi di una persona che sta mentendo, dall’altro possono essere causali o esprimere altre situazioni come uno stato ansioso o di disagio. Pertanto, prima di stabilire che la persona che si ha dinanzi sta mentendo è importante considerare non solo i segnali ma l’ambiente circostante, il tempismo tra quanto viene detto ed il modo di agire e altre tante varianti che alle volte possono creare confusione portando a conclusioni non sempre realistiche o veritiere.

Se vuoi restare aggiornata su tutto ciò che riguarda la psiche o le notizie curiose CLICCA QUI!

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI