Home Attualità

Venerdì nero trasporto aereo, sciopero controllori: ritardi e cancellazioni

CONDIVIDI

Arriva il venerdì nero per il trasporto aereo con lo sciopero dei controllori di volo. Ecco tutte le informazioni su voli cancellati ed eventuali ritardi.

Giornata difficile per il trasporto aereo nazionale: lo sciopero indetto per questo venerdì 11 gennaio dai controllori di volo potrebbe far subire ritardi e cancellazioni a molti aerei con  partenze previste dalle 13 alle 17 di oggi.

Le compagnie hanno provveduto a informare i propri passeggeri circa il destino dei propri voli.

Ecco una panoramica sulle informazioni in nostro possesso al momento attuale.

Se vuoi ulteriori aggiornamenti su scioperi e altre problematiche di attualità  clicca qui!

Sciopero controllori di volo: ritardi e cancellazioni

sciopero aerei
Foto da iStock

Mentre la lowcost Ryanair ha dichiarato di aver avvisato via sms e email i passeggeri dei voli cancellati, Alitalia ha provveduto a render noto come l’80% dei propri passeggeri potrà partire entro la giornata odierna, pubblicando al contempo sul proprio sito l’elenco dei voli annullati. Ecco il comunicato con il relativo link per consultare l’elenco dei voli annullati:

“A seguito dell’agitazione proclamata da alcune sigle sindacali dei controllori di volo per venerdì 11 gennaio 2019 dalle 13:00 alle 17:00, potrebbero verificarsi alcune modifiche dell’operativo dei voli Alitalia.

La Compagnia, inoltre, si è vista costretta a cancellare alcuni voli, sia nazionali che internazionali, previsti per la giornata dell’11 gennaio.

Qui
 è possibile consultare la lista dei voli cancellati.

Alitalia ha attivato un piano straordinario per limitare i disagi dei passeggeri, riprenotando sui primi voli disponibili il maggior numero possibile di viaggiatori coinvolti nelle cancellazioni: l’80% riuscirà a partire nella stessa giornata dell’11 gennaio.

Alitalia invita tutti i viaggiatori che hanno acquistato un biglietto per l’11 gennaio a verificare lo stato del proprio volo, prima di recarsi in aeroporto, sul sito alitalia.com, chiamando il numero verde 800.65.00.55 (dall’Italia) o il numero +39.06.65649 (dall’estero), oppure contattando l’agenzia di viaggio presso cui hanno acquistato il biglietto.

I passeggeri che hanno acquistato un biglietto Alitalia per viaggiare l’11 gennaio, in caso di cancellazione o di modifica dell’orario del proprio volo, potranno cambiare la prenotazione senza alcuna penale o chiedere il rimborso del biglietto (solo nel caso in cui il volo sia stato cancellato o abbia subito un ritardo superiore alle 5 ore) fino al 18 gennaio.”

Easyjet non ha a sua volta escluso ritardi e cancellazioni per via dello sciopero specificando però che tutti i passeggeri dei voli colpiti da tali disagi verranno informati via e-mail e sms.

La compagnia spagnola lowcost Vueling ha anch’essa pubblicato la lista completa dei voli cancellati, specificando che, in base all’evolversi della situazione, potrebbero verificarsi ritardi su altri voli.

“A causa dello sciopero generale indetto in Italia per l’11 gennaio, i servizi di Controllo del traffico aereo subiranno alterazioni con conseguenti restrizioni all’operatività abituale di Vueling e di altre compagnie aeree.

“A seguito di tale sciopero, totalmente estraneo a Vueling, e al fine di ridurre al minimo i disagi per i nostri clienti, abbiamo dovuto programmare la cancellazione anticipata di alcuni voli. Inoltre, a seconda di come evolva lo sciopero, è possibile che si verifichino ritardi su altri voli.

Voli non operati:

VOLOORIGINE – DESTINAZIONEORA
VY1366ALC-FCO945-1150
VY1367FCO-ALC1240-1450
VY6260FCO-CDG1245-1455
VY6261CDG-FCO1535-1735
VY6104BCN-FCO1050-1240
VY6105FCO-BCN1325-1510
VY6514BCN-TRN1300-1430
VY6515TRN-BCN1515-1640
VY6404BCN-VCE1305-1450
VY6405VCE-BCN1535-1725
VY6338BCN-MXP1050-1225
VY6339MXP-BCN1310-1445
VY6164BCN-CAG1025-1150
VY6165CAG-BCN1235-1400
VY6206FLR-LGW1310-1525
VY6205LGW-FLR1605-1810
VY6600BCN-PMO1130-1325
VY6601PMO-BCN1410-1605

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI