Home Salute e Benessere Dieta e Alimentazione Come perdere velocemente peso con la dieta dei 2 giorni

Come perdere velocemente peso con la dieta dei 2 giorni

CONDIVIDI

Per chi sogna di perdere peso in pochissimo tempo attraverso un regime alimentare dove tutto o quasi è concesso e non si devono fare troppi sforzi in termini di rinunce, la soluzione si chiama dieta dei 2 giorni

Quarantotto ore per dimagrire e rimettersi in forma mangiando qualunque cosa purché in dosi limitate. Questa l’equazione messa a punto dalla dottoressa Michelle Harvie e dal professor Tony Howell, convinti che con un paio di giorni di attenzione alimentare, più altri 5 di maggiore libertà purché nel rispetto delle regole della dieta mediterranea, si possa perdere peso senza lacrime.

Per avere una risposta alle curiosità del quotidiano cliccate qui

L’obiettivo che questo regime si pone nella sua prima fase, quella più restrittiva, è di inibire la produzione di insulina, ovvero dell’ormone che favorisce l’assorbimento del glucosio e la formazione della “ciccia”.

Come funziona la dieta dei 2 giorni

Getty Images

Secondo i due studiosi, che lavorano al Genesis Breast Cancer Prevention Center della prestigiosa università di Manchester, ciò che conta per ottenere il massimo risultato è la totale eliminazione dei carboidrati, consumando 650 calorie al giorno.

Quali sono dunque gli alimenti da vade retro? La risposta è semplice: pasta, pizza, patate, dolci e frutta, mentre sono ammessi il mais e il riso integrale. In questa maniera il calo di peso può arrivare ai 4 kg al mese.

Nessuna complicazione – A differenza di altri programmi dietetici astrusi, la dieta dei 2 giorni è piuttosto semplice da seguire, in quanto non contempla la necessità di pesare quotidianamente gli alimenti e di limitare il genere di cibi. In particolare, nei 5 giorni successivi, si può mangiare qualsiasi cosa.

Il consiglio – Anche se ci si può sbizzarrire nelle varietà, il must è non esagerare e comunque di prediligere alimenti sani e leggeri come le proteine magre, il pesce, i cereali integrali, la frutta, la verdura, i legumi e latticini magri.

Occhio alle calorie –  Nelle 48 ore di dieta sarà necessario consumare 12 porzioni di proteine, 3 di latticini, 5 di grassi e 5 di verdura.

Un esempio di menù – A colazione una tazza di tè verde per riattivare il metabolismo, affiancato da due uova strapazzate. A pranzo preferire 100 grammi di pollo alla piastra con contorno un’insalata mista. A cena invece ci si può concedere 70 grammi di salmone affumicato e una crema di avocado. Per gli spuntino  frutta secca e yogurt greco.

Ti potrebbe interessare anche—->>> Dimagrire e proteggersi dal diabete con la dieta del cardamomo

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI