Home Curiosita

Come stirare velocemente, meno e meglio: i nostri consigli

CONDIVIDI

Come stirare meno e meglio? Come stirare più velocemente? Qualche consiglio utile per rendere meno pesante una delle faccende domestiche più faticose

Stirare è una tra le faccende domestiche che richiedono più tempo e fatica: ecco perché i consigli su come stirare meno, meglio e più velocemente sono sempre utili. Se vuoi risparmiare tempo ed energia da dedicare ad attività più divertenti del ferro da stiro leggi i nostri consigli su come stirare meglio!

Quando si tratta di stirare bisogna prima di tutto scegliere il ferro da stiro più adatto alle proprie esigenze: meglio un ferro classico o un ferro a caldaia? Tutto dipende dal budget a disposizione, dall’utilizzo che ne farai e dallo spazio che c’è a disposizione in casa.

Se stiri poco e magari spesso, hai poco spazio e preferisci risparmiare un po’ per l’acquisto del ferro da stiro dovresti optare per il ferro da stiro classico. Più piccolo e maneggevole, si scalda velocemente e costa almeno 100 euro in meno rispetto ai ferri a caldaia.

Il ferro da stiro a caldaia, invece, è sicuramente più costoso e voluminoso ma presenta altri vantaggi: è perfetto per chi stira poche volte ma maggiori quantità di bucato, perché ha maggiore autonomia e genera più vapore.

Potrebbe interessarti anche >>> Aceto di mele: un valido aiuto per le pulizie di casa

Come stirare meno e più velocemente: trucchi e consigli di lavaggio

Una volta scelto il ferro da stiro più adatto alle tue esigenze, è ora di imparare alcuni trucchi per stirare meno possibile.
Il primo punto fondamentale riguarda il lavaggio: preferisci basse temperature (30 o 40 gradi al massimo) per evitare che il calcare indurisca i tessuti, non riempire troppo la lavatrice, imposta la centrifuga a un massimo di 800 giri e soprattutto impara a stendere il bucato subito e bene.

Vuoi essere sempre aggiornata su tutti i consigli e le novità più utili in tema di casa, salute, bellezza, gossip? Allora CLICCA QUI!

Per evitare di stirare più possibile, infatti, l’operazione di stesura del bucato ad asciugare è fondamentale: sbatti bene gli indumenti appena usciti dalla lavatrice per stenderli bene, utilizza le grucce per magliette e camicie, appendi i pantaloni dall’orlo inferiore.

Se hai l’asciugatrice, inserisci i panni immediatamente dopo il lavaggio. Fai attenzione a non asciugare troppo i vestiti: ferma il ciclo di asciugatura qualche minuto prima del termine, per evitare di eliminare tutta l’umidità dal bucato causando antiestetiche pieghe e increspature dei tessuti. Anche qui, come per la lavatrice, non caricare troppo la macchina.

Come stirare meno e meglio: prima e durante la stiratura

Prima di iniziare a stirare, mentre il ferro si riscalda, inizia a dividere il bucato a seconda del tipo di tessuto e della temperatura da utilizzare per la stiratura. In questo modo risparmierai tempo e non rovinerai i capi.
Controlla che non ci siano macchie o aloni, perchè il ferro da stiro potrebbe fissarle irrimediabilmente al tessuto.

Quando stiri, assicurati che il bucato sia ancora un po’ umido e procedi con movimenti lineari e mai circolari: rischi di allargare le fibre e allungare i tessuti.
Fai attenzione a non passare il ferro sui bottoni, a stirare a rovescio i tessuti delicati o con stampe e a seguire sempre la direzione del tessuto.

Quando hai terminato di stirare, invece, assicurati che la biancheria sia completamente raffreddata prima di riporla in armadi e cassetti: in questo modo eviterai di riporre i vestiti ancora umidi. Infine, assicurati che il ferro sia completamente freddo e svuotalo dall’acqua prima di riporlo.

Potrebbe interessarti anche >>> Rimedi naturali: l’antica ricetta indiana per accelerare il metabolismo

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI