Home Dieta e Alimentazione

Non riesci a perdere peso? Forse stai commettendo uno di questi errori

CONDIVIDI

Scopri quali sono gli errori più comuni che creano rallentamenti nella dieta.

Quando ci si mette a dieta, il desiderio più grande è quello di perdere peso il più presto possibile al fine di tornare ad un regime che comprenda anche qualche sfizio e che non obblighi a dover sempre rifiutare inviti a pranzo o a cena fuori.
Nonostante l’impegno, però, tante volte i risultati faticano ad arrivare. Prima di arrenderti, sappi che a volte basta qualche piccolo errore per trovare delle difficoltà nella perdita di peso e che sistemate un po’ le cose è possibile ottenere i risultati sperati. Ecco quindi alcuni errori che molto probabilmente stai commettendo se non riesci a perdere peso nonostante tu ti sia messa seriamente a dieta.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Dieta di Capodanno: inizia l’anno perdendo peso

Errori comuni che si fanno quando si è a dieta

errori dieta
Fonte: Istock

Saltare la colazione. Iniziamo da uno dei problemi più banali e sottovalutati tra tutti. La prima colazione è davvero un pasto importante in quanto oltre a contribuire al risveglio del metabolismo, consente di recuperare le energie spese durante la notte. Non farla porta spesso ad attacchi di fame improvvisi che portano a desiderare dolci o a mangiare più di quanto si dovrebbe e tutto senza rendersene conto

Concedersi qualche sgarro di troppo. Essere a dieta significa avere un’idea chiara della propria alimentazione. Ciò comporta eliminare del tutto il concetto di spizzichi da fare durante il giorno. Un conto è lo sgarro alimentare da fare una volta a settimana per innalzare il metabolismo e togliersi qualche desiderio di troppo, l’altro è continuare a mangiare cibi extra durante il giorno. Poco importa se si tratta di piccoli assaggi. Un cioccolatino al giorno o un cucchiaino di maionese, in un mese son un tot di calorie che potrebbero essere proprio quelle che vanno ad ostacolare il dimagrimento

Non bere a sufficienza. Posto che anche l’acqua sazia, non bere a sufficienza rende l’organismo più lento in tutto poiché affaticato a causa della scarsa idratazione. Questo può comportare un rallentamento del metabolismo, problemi di stitichezza e maggior senso di fame

Se vuoi restare aggiornata su tutto ciò che riguarda salute e dimagrimento CLICCA QUI!

Non seguire le dosi consigliate. Se si è seguiti da un nutrizionista e ciò nonostante si tende ad arrotondare con le dosi, il risultato finale potrebbe essere quello di un arresto nel dimagrimento. A volte quella che sembra una sciocchezza può infatti essere molto di più, specie se quella di mettere qualche grammo in più di condimento o di zucchero diventa un’abitudine giornaliera

Essere a dieta già da un po’. Se si è a dieta già da qualche tempo, l’arresto del dimagrimento potrebbe essere un fattore fisiologico e del tutto normale. Dopo un po’ di tempo, infatti, la perdita di peso tende ad arrestarsi per un rallentamento del metabolismo. In questi casi la cosa giusta da fare è quella di dare un breve stop alla dieta per riprenderla dopo qualche tempo. Innalzando il metabolismo, infatti, una nuova restrizione calorica, aiutata dal giusto esercizio fisico, porterà a tornare a perdere i chili di troppo.

Fonte: Istock

Affidarsi solo alla bilancia. A volte ci si basa erroneamente solo sui numeri che appaiono sulla bilancia. In realtà, però, il dimagrimento è fatto di componenti diverse che non sempre si mostrano sulla bilancia. Un esempio? A fronte di un allenamento fisico intenso si potrebbe perdere grasso ma mettere su della muscolo. Ciò porterebbe ad un peso stabile ma ad un effettivo dimagrimento. Per questo motivo è sempre meglio affidarsi ad uno specialista prima di stabilire che non si sta dimagrendo. Molto utile è anche la misurazione con il classico metro da sarta e la prova dei vestiti che quando si dimagrisce stanno inevitabilmente più larghi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Dieta: ecco gli abbinamenti vincenti per perdere peso

Considerare altri fattori. È infine necessario considerare anche altri fattori come l’essere ormai giunti al peso forma o l’avere delle allergie o dei problemi ormonali in atto. A volte anche un periodo di stress può portare ad un rallentamento del dimagrimento per via del cortisolo. Se invece si sa obiettivamente di avere del peso da perdere e pur non commettendo alcun errore sopra riportato si riscontrano dei problemi nel perdere peso, la cosa migliore da fare consiste nel fare i giusti esami di controllo e verificare anche l’eventuale presenza di allergie o intolleranze che possono portare a stati di gonfiore e rallentamento del dimagrimento anche se si sta seguendo la dieta alla lettera.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI