Home Maternità

Sport in gravidanza: ecco come influisce sullo sviluppo del bambino

CONDIVIDI

Sport in gravidanza sì o no? Le donne, soprattutto quelle sportive, si pongono il problema. Ecco i consigli

Sei una futura mamma che ama lo sport? Ci sono buone notizie per te! Lo sport in gravidanza fa bene: naturalmente, a patto di non esagerare. Il movimento fisico in gravidanza ha dei benefici sulla salute della mamma e sullo sviluppo del bambino.

Quindi, se sei abituata a correre tutti i giorni o ad andare in palestra ogni settimana, non devi smettere di farlo quando scopri di essere incinta: fare sport in gravidanza, con le dovute precauzioni e senza esagerare, aiuta le future mamme a mantere la tonicità muscolare e la flessuosità per i 9 mesi di attesa.

A meno di problematiche specifiche delle gravidanze a rischio, quindi, lo sport in gravidanza è solitamente consigliato e fa bene sia alla mamma, che al bambino.

Potrebbe interessarti anche >>> Bellezza: la ricostruzione unghie in gravidanza si può fare?

Se vuoi essere sempre aggiornata su tutte le informazioni, le notizie, i consigli e le curiosità relative alla Gravidanza >>> CLICCA QUI

Sport in gravidanza: i benefici per la mamma e il bambino

Quando una donna incinta fa ginnastica, mantiene il bimbo nel pancione più ossigenato e questo lo aiuterà a sviluppare meglio il suo sistema cardiocircolatorio.
Praticare un’attività sportiva dolce, inoltre, aiuta la mamma a controllare l’aumento di peso in gravidanza e a migliorare la postura, con i relativi vantaggi per la colonna vertebrale.

Praticare sport in gravidanza, inoltre, ha dei benefici sia a livello cardiocircolatorio che a livello respiratorio per la futura mamma: i primi aiutano a sgonfiare le gambe, che spesso nei 9 mesi di gravidanza soffrono a causa della ritenzione idrica, mentre i secondi saranno di grande aiuto durante il parto.

Ma non finisce qui: secondo una ricerca canadese, fare sport in gravidanza aiuta lo sviluppo del cervello del tuo bambino. L’attività sportiva della mamma aiuta il piccolo ad avere una memoria migliore e maggiori capacità di apprendimento. Una mamma sportiva avrà un bebè più intelligente e reattivo agli stimoli.

Una sperimentazione fatta alcuni anni fa, infatti, ha dimostrato che le donne incinte che fanno sport per 20 minuti almeno tre volte a settimana partoriscono neonati con una reattività cerebrale maggiore e una memoria uditiva più sviluppata, già tra l’ottavo e il dodicesimo giorno di vita: rispetto ai bambini di mamme “inattive”, quindi, lo sviluppo del cervello avviene in maniera più rapida.

Potrebbe interessarti anche >>> Alimentazione in gravidanza: che cosa mangiare e che cosa evitare?

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI