Home Curiosita

“Suo figlio non otterrà nulla”: L’incredibile storia di Ivan, ragazzo autistico

CONDIVIDI
Iván Gutiérrez
Fonte: Twitter @IvnAlejandroGu1

Iván Gutiérrez: il ragazzo autistico che nonostante quello che dicevano i medici ce l’ha fatta!

La storia che vi raccontiamo oggi è davvero molto toccante e fonte di ispirazione per tutti noi. Iván Gutiérrez è il giovane cileno con autismo che ha lasciato molte persone senza parole. Essi credevano che nella sua vita non avrebbe combinato nulla ma non è stato così!

Alcuni anni fa i dottori hanno detto a María Cecilia Lovera che il figlio Iván soffriva di autismo e che “non avrebbe mai potuto fare nulla”.  Oggi la donna racconta con molto orgoglio che il proprio ragazzo ha conseguito una laurea in ingegneria informatica.

La storia di Iván Gutiérrez ha avuto inizio circa 25 anni fa quando sua madre María ha portato il figlio da uno psichiatra, il quale le disse: “Signora, suo figlio è autistico. Questi bimbi sono molto speciali, lo sa? Suo figlio sarà come un mobile. Le do un consiglio, cerchi di avere altri figli perché con questo non otterrà nulla.

Da quel giorno la vita di María e di suo marito è diventata molto difficile e una costante lotta per il bene del loro piccolo.  Nonostante le dure parole del medico i due avevano deciso di buttasi alle spalle quelle “cattive energie” e per questa ragione decisero di consultare un’altra specialista, la quale le consiglio di mandare il Iván a una comunissima scuola insieme a tutti gli altri bambini: così, il piccolo iniziò a frequentare l’istituto ‘Barros Luco’.

Una volta finita la scuola dell’obbligo dovette cambiare istituto: “Abbiamo dovuto cercare un’altra scuola. È stato molto difficile, perché quando dicevo che mio figlio era autistico, mi dicevano che non c’erano posti disponibili e che era tutto pieno. Consultai delle alternative all’istruzione pubblica e mi dissero che per inserirlo in una scuola dovevo avere una valutazione di Aspaut (Associazione dei Genitori e Amici degli Autistici)”.

Leggi anche >>> Sulla nostra pelle si trova un batterio potenzialmente letale

Successivamente per tre giorni gli specialisti valutarono le capacità di Iván, la donna che si occupava di questo compito disse a María: “Guardi signora io voglio dirle una cosa. Voglio che lei torni con i piedi per terra, perché suo figlio non potrà studiare. Certo, lui è riuscito a imparare a leggere e tutto il resto, però non avrà mai le capacità per affrontare il sistema scolastico.

Nonostante quest’altra pessima notizia i genitori non si sono arresi e si sono messi alla ricerca di un’altra scuola che grazie a Dio sono riusciti a trovare. Ma questa felicità duro poco perché qui Iván è stato preso di mira da alcuni bulli e per questa ragione sono stati costretti a cambiare nuovamente liceo. In seguito, Iván si è diplomato, si è iscritto all’università e si è laureato in ingegneria.

Iván Gutiérrez: un messaggio di speranza

Iván Gutiérrez
Fonte: Twitter @IvnAlejandroGu1

María, madre di Iván Gutiérrez, attraverso un Tweet ha espresso tutta la sua felicità riguardo i grandi successi ottenuti dal figlio. Nel post si può leggere: “Nel 1997 hanno diagnosticato l’autismo al mio Iván, la psichiatra disse che non avrebbe nemmeno potuto parlare, che sarebbe stato un mobile.
Voglio raccontarvi che il mobile è appena tornato dall’università.
Provo un’emozione indescrivibile.

Maria, durante un’intervista ha voluto lanciare un messaggio molto importante:“Quello che voglio è dare un messaggio di speranza alle mamme di bambini autistici. Uno lo vede tutto nero e questo messaggio può dare speranza. Io non l’ho avuto. Vorrei dire alle mamme di credere nei propri figli e che un medico è obbligato a fare una diagnosi, però non dovrebbe mai mettere una lapide su un bambino,

Leggi anche >>> Si tinge i capelli ma una reazione allergica le fa gonfiare la testa

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI