Home Salute e Benessere Dieta e Alimentazione La dieta sinergica, perfetta per bruciare i grassi

La dieta sinergica, perfetta per bruciare i grassi

CONDIVIDI

Studiata dal dott. Michael T.Murray questa dieta si basa sulla giusta associazione degli alimenti, in modo da sfruttarne al meglio le proprietà

Getty Images

I benefici della dieta sinergica

Nato negli Stati Uniti, questo nuovo regime alimentare si basa sull’associazione corretta degli alimenti. Cosa significa, dunque? La riposta ce la fornisce lo stesso dottor Murray che l’ha ideata.

Ciò che più conta è combinare i diversi cibi nel modo appropriato, facendoli lavorare in sinergia per potenziarne esponenzialmente le proprietà. Seguire una corretta alimentazione permetterà quindi non soltanto di tornare al proprio peso forma, ma anche di far funzionare meglio l’organismo, poiché, l’alimentazione  rappresenta il nostro collegamento diretto con la natura e influenza il modo in cui funzioniamo e ci sentiamo”, la sua spiegazione.

Quindi, cosa fare? Mangiare sempre le stesse cose può annoiare, di conseguenza  occorre rendere il momento del pasto qualcosa di unico.

Da preferire gli alimenti a bassa glicemia in modo da tenere sotto controllo il livello di zuccheri nel sangue. Dunque è fondamentale prediligere frutta e verdura, in particolare fragole e pomodori rossi, mango e agrumi arancioni, zucche e limoni gialli, broccoli e cavoli verdi, more e mirtilli blu, e rape viola. Questi cibi, tra l’altro, hanno un potente effetto antiossidante e permettono una buona protezione dalle malattie.

Come assumerli? Ogni giorno dovremmo mangiare sette porzioni di verdure e due o tre porzioni di frutta.

Per avere una risposta alle curiosità del quotidiano cliccate qui

Come perdere peso con la dieta sinergica

Getty Images

Dimagrire in questo caso e semplice. Basta abbinare diversi tipi di alimenti così da bilanciarne gli effetti. A colazione, ad esempio, sarebbe bene consumare cibi ad alto contenuto proteico, seguiti a metà mattina da uno snack a base di verdura o frutta fresca. A pranzo un’insalata con verdure miste.

Nel pomeriggio uno spuntino ipocalorico di frutta secca. Per cena carne bianca (quindi pollo o tacchino), salmone o tofu. Nessuna frittura, ma cottura al forno o alla piastra.

Come contorno verdure in quantità, e come frutta, magari ½ bicchiere di bacche assortite.

Infine,  una tisana o un tè alle erbe per distendere i nervi dopo una giornata di lavoro. Per risultati ottimali è essenziale bere molta acqua. Si va dai 2 ai 3 litri per dì.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI