Home Dieta e Alimentazione

La magica dieta dei 21 giorni che aiuta a ringiovanire

CONDIVIDI
In “Ventuno giorni per rinascere”, edito da Mondadori, Franco Berrino, direttore del Dipartimento di Medicina Preventiva e Predittiva dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano, ci spiega come ringiovanire grazie ad una corretta alimentazione.
Getty Images

Perché proprio 21 giorni?

Per fare in modo che tutte le regole da seguire diventino routine. Nella prima settimana bisogna purificarsi. Nella seconda si punta a ringiovanire e nella terza si ottimizza il processo.

Qui di seguito le 15 regole da seguire per 3 settimane per imparare ad avere cura di sé e riprendere l’armonia perduta.
1. Mangiare poco – Ridimensionare la quantità di cibo nel corso della giornata. È meglio, mangiare di più a colazione e a pranzo, piuttosto che a cena. Inoltre quando si è a tavola bisogna concentrarsi  e masticare lentamente assaporando ogni boccone. Preferibile a colazione il pudding di riso e alimenti ipocalorici, sera.  Tra i cibi più indicati: il riso integrale saltato in padella con pistacchi e semi di zucca tostati, la purea di cannellini o il tortino di miglio, zucca e fagioli azuki.

2. Rispettare gli orari – La colazione va fatta entro e non oltre le 8 del mattino, in quanto è in quel periodo che l’intestino raggiunge la sua massima energia. Il pranzo è preferibile tra le 12 e le 13 perché si digerisce più facilmente, dato che stomaco e  pancreas sono al massimo della loro attività. La cena prima possibile per non andare a letto appesantiti.

Per avere una risposta alle curiosità del quotidiano cliccate qui

3. Digiunare – Evitare di mangiare per alcune ore (anche solo 12 o 18) fa bene al nostro organismo. È importante, però, scegliere la giornata giusta per farlo.

4. Rispettare le stagioni – Non mangiare prodotti estivi in inverno e viceversa. Inoltre quando fa freddo consumare riso tondo, zuppe e creme di cereali, mentre con il caldo prediligere yogurt e frutta. In primavera meglio le erbe selvatiche e ortaggi drenanti come i carciofi e soprattutto diminuire il sale. All’opposto in autunno il consiglio è di concentrarsi sulle verdure che si possono trasformare in zuppe.

Getty Images

5. Puntare sulle verdure – Altamente consigliati i cereali integrali, verdure e frutta di stagione e legumi. Alimenti che aumentano il senso di sazietà.

6. Abbassare l’indice glicemico – Abbandonate i cibi raffinati che alzano il livello di zucchero nel sangue. A colazione anziché il cornetto con il cappuccio, meglio una crema di riso integrale o delle gallette di grano saraceno.

7. No all’eccesso di proteine – Evitare abbuffate di carne e pesce. I legumi sono preferibili. Da integrare poi con cereali più o meno integrali.

8. No ai cibi confezionati – Niente bevande dolci o superalcolici.  Come già detto per colazione preferire creme di riso o pudding integrali mai zuccherati. Per pranzo riso o pasta integrali accompagnati da legumi.

9. Cottura moderata –  Favorire il fuoco lento e leggero per agevolare l’assorbimento dei nutrienti. Si assumo più vitamine dalle carote spadellate, piuttosto che dal pinzimonio.

10. Zucchero bandito – Da non utilizzare assolutamente. Neppure se si cucina un dolce. Basta aggiungere al piatto frutta fresca, aromi e spezie.

Getty Images

11. Dormire bene – Il consiglio è di andare a letto non più tardi delle 23 a digestione ultimata e addormentarsi in una stanza senza luci e lontana da fonti di disturbo per almeno 7-8 ore consecutive.

12. Fare attività fisica – Dai semplici esercizi aerobici, fino alla palestra e alla piscina. Se però non si ha tempo a sufficienza da dedicare allo sport, trovare degli escamotage come camminare mentre si sta telefonando.

13. Praticare la meditazione – Abbassa il battito cardiaco e rende più efficiente l’apparato circolatorio, favorendo, così, salute, longevità e ringiovanimento.

14. Fare 7 respiri – E’ bene ritagliarsi dei momenti nell’arco della giornata per respirare profondamente e soprattutto consapevolmente in quanto permette di rigenerare il proprio corpo.

15. Ringraziare o perdonare – L’equilibrio psicofisico è importante e lo si conquista anche imparando a perdonare perché libera la mente da pensieri inutili.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI