Home Attualità

“A Natale scelgo Gesù e tu?”: il messaggio è virale sui social

CONDIVIDI

"A Natale scelgo Gesù e tu", il messaggio diventa virale!“A Natale scelgo Gesù e tu? “, il messaggio che in questi giorni ha invaso i social sta diventando virale!

Natale, la festa più attesa dell’anno, ma troppe volte confusa con la festività dell’amore, della Pace, della famiglia e del ‘volemose bene’. Natale è un grandioso evento religioso, in cui la religione Cattolica ricorda la venuta al mondo di Gesù, l’uomo che ha rivoluzionato il mondo, che fino all’anno ‘0’ davvero era piatto.

In un momento in cui si mette in dubbio la decisione di esporre o no il Crocefisso nelle scuole e le persone sembrano provare imbarazzo di fronte a qualcuno che fa un Segno di Croce qualcosa si sta muovendo, e lo sta facendo in modo potente come testimoniano i tanti video ormai diventati virali in cui si vedono persone, sopratutto giovani, esprimere qualcosa che dovrebbe essere palese a tutti:

“A Natale io scelgo Gesù e tu? “

E chi altro si dovrebbe scegliere se non Lui? Quanti di noi vivono davvero il Natale come la festa che dovrebbe essere? Quanti la notte della Vigilia si preoccupano di arrivare in tempo alla funzione in Chiesa invece di giocare a carte attendendo l’arrivo di Babbo Natale? La verità è un’altra e questi giovani con il loro messaggio spontaneo lo stanno gridando con il cuore pieno di gioia.

La verità è che nelle case Gesù Bambino dovrebbe essere esposto con cura, con amore e pregandolo di portare la pace in tutti i cuori, sopratutto in quelli che lo ignorano. La verità è che si dovrebbe tornare a raccontare ai bambini la storia della famiglia di Nazareth e far vivere loro l’emozione di attendere i doni portati da Gesù e non da un uomo con la barba e il pancione.

Torniamo a vivere il Natale con al centro Gesù

Essere Cristiani vuol dire essere guerrieri e in questo momento storico di lotte ce ne sono molte da fare. Il Natale è il momento giusto per ‘arruolarsi’ nell’esercito vincente, quello dell’amore assoluto e senza condizioni, ricordando la nascita di chi è morto e risorto per noi dimostrarci che la morte ha già perso!

Essere guerrieri vuol dire essere testimoni d’amore, proprio come stanno facendo le persone che sui loro account social gridano il loro amore per Gesù e la voglia di vivere questo Natale lontano dal consumismo e dai falsi profeti. Lasciate andare lo stress di cercare i regali da fare e passate a salutare in chiesa chi vi ha voluti e amati dall’eternità. A Natale ci sono molte possibilità di amare e di amare chi ne ha bisogno, come le mense della Caritas o le tante associazioni che aiutano i più bisognosi.

Quest’anno viviamo un Natale consapevole e regaliamo la gioia di un sorriso a chi non ne riceve mai. Un sorriso non costa nulla ma dona qualcosa di molto più grande la speranza, a chi ormai non ne ha più. Ecco, compriamo un regalo di meno ma giriamoci intorno, ci sarà sicuramente chi ha bisogno di una parola di conforto e magari di una preghiera. Scoprirete come un Ave Maria può sciogliere i cuori più induriti!

“A Natale io scelgo Gesù e tu?”

Ecco i video più belli

Anche noi di CheDonna.it scegliamo Gesù! E tu?

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI