Home Salute e Benessere

Ecco gli zuccheri che è meglio evitare per la salute

CONDIVIDI

In un periodo in cui i dolci si sprecano tra panettoni, pandori e specialità regionali tipiche del Natale, il tema zucchero è quanto mai attuale. Per questo gli esperti della Società Italiana di Diabetologia hanno provato a darci qualche dritta per capire come orientarci nel mondo delle golosità.

(Getty Images)

Qui sotto un breve elenco tutti gli alimenti che contengono lo zucchero che può fare male alla nostra salute. Tra questi alcuni alimenti insospettabili.

  • Il cibo confezionato contiene una massiccia quantità di zucchero, di conseguenza aumenta il rischio di diabete. Francesco Purrello, presidente SID e docente di medicina interna dell’Università di Catania, commentando una ricerca pubblicata sul British Medical Journal ha spiegato : “Un gruppo di esperti canadesi ha dimostrato che i maggiori pericoli derivano da snack e bevande a cui sono aggiunte elevate quantità di fruttosio, anche perché questi cibi sono spesso consumati fuori dai pasti e quindi dei conteggi di calorie prescritti ai diabetici o ai soggetti ad alto rischio“.
  • Le bevande zuccherate, come detto, devono essere viste come il nemico per la presenza di zuccheri aggiunti, come il fruttosio. Questo, ha un potere dolcificante maggiore rispetto allo zucchero comune e si è scoperto che altera la flora batterica intestinale aumentando il rischio di resistenza all’insulina e quindi di diabete. Dunque, laddove è presente questo elemento, anche se si tratta di succhi di frutta, è bene non eccedere. Se si superano i 40 grammi di fruttosio al giorno negli adulti e i 25 grammi nei bambini potrebbero accusarsi l’incremento dei trigliceridi e il fegato grasso.
  • Attenzione anche ai dolcificanti. Una ricerca presentata in un recente meeting della European Association for the Study of Diabetes, ha dimostrato che un largo consumo di prodotti con edulcoranti artificiali a basso contenuto calorico, può modificare la microflora intestinale e la glicemia, aumentando il rischio di diabete di tipo 2. 

    (Getty Images)

    Per avere una risposta alle curiosità del quotidiano cliccate qui

    Cosa ci fa bene

    A differenza dei prodotti sopracitati, è bene integrare gli zuccheri attraverso:

    • La frutta, in quanto contiene fibre, vitamine e minerali che servono da rimedio naturale agli effetti negativi del fruttosio. Spiega Purrello: “Il consumo di frutta appare protettivo contro la malattia ed è risultato collegato a un migliore controllo glicemico“.
    • Le spremute e i succhi senza zuccheri aggiunti.

    La proposta

    A fronte dei forti rischi rappresentati da questi zuccheri negativi la Società Italiana di Diabetologia ha aderito alla proposta di istituire una tassa per le bevande zuccherate, in quanto portatrici di calorie e non di valore nutrizionale. In alcuni Paesi come il Regno Unito è già presente ed è proporzionata al quantitativo di zucchero presente in ciascuna bibita.

    Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI