Home Attualità

Sanremo Giovani 2019: sono stati svelati i nomi dei 24 finalisti

CONDIVIDI

Sanremo Giovani 2019, sono stati svelati questa mattina i finalisti di questa prima edizione.

La finale di Sanremo Giovani 2019 andrà in onda il 20 e il 21 dicembre 2018, in prima serata su Rai 1. Si tratta della finalissima che decreterà il vincitore che di conseguenza potrà partecipare anche al Festival di Sanremo, in programma a febbraio.

Questa è la prima edizione di Sanremo Giovani un nuovo format Rai nato per dare la giusta visibilità ai nuovi talenti della canzone italiana. Lo show sarà condotto da Pippo BaudoFabio Rovazzi, una coppia davvero singolare che vedremo  in diretta su Rai1 e su Radio2 dal Casinò di Sanremo.

24 nomi dei finalisti sono stavi svelati giusto questa mattina su Radio2 dal direttore artistico del Festival Claudio Baglioni. Saranno due i ‘promossi’ al Festival. Tra i ragazzi in gara vi sono anche alcuni dei vincitori di Area Sanremo 2018 e alcuni ragazzi che hanno partecipato ad Amici.

I Fanalisti di Sanremo Giovani 2019

Sanremo
Fonte Instagram: @spettacolo_news

I finalisti di questa prima edizione di Sanremo Giovani 2019 sono:

  • Cannella – Nei miei ricordi
  • Diego Conti – 3 gradi
  • Laura Ciriaco – L’inizio
  • Cordio – La nostra vita
  • Einar Ortiz – Centomila volte (Amici)
  • Fosco17 – Dicembre
  • La Rua – Alla mia età si vola (Amici
  • La Zero – Nina è brava
  • Le Ore – La mia felpa è come me
  • Mahmood – Gioventù bruciata
  • Marte Marasco – Nella mia testa
  • Wepro – Stop/Replay
  • Nyvinne: Io ti penso
  • Symo: Paura di amare
  • Giulia Mutti: Almeno tre
  • Andrea Biagioni: Alba piena
  • Ros: Incendio
  • Federica Abbate: Finalmente
  • Francesca Miola: Amarsi non serve (area Sanremo)
  • Roberto Saita: Niwrad (area Sanremo)
  • Fedrix&Flow: L’impresa (area Sanremo)
  • Sisma: Slow motion (area Sanremo)
  • Deschema: Cristallo (area Sanremo)
  • Mescalina: Chiamami amore adesso (area Sanremo)

In diretta è intervenuto anche il sindaco Alberto Biancheri, che hai microfoni di Radio2 ha detto: “Sanremo è una città che nel giro di cinque chilometri offre tutto, grazie a Baglioni che l’anno scorso è venuto a trovarci anche nel centro storico. Baglioni ha avuto un grandissimo coraggio nel fare un’edizione così concentrata sui giovani, è stato fatto un grande lavoro anche da parte di Area Sanremo”.
In città cresce un’attesa mista a curiosità tuttavia c’è un fattore che preoccupare. Infatti, per il momento, non sono molte le prenotazioni negli hotel ma si spera in un incremento a ridosso della finale.