Home Gossip

Nadia Toffa si confida con il cuore in mano: “Mi ha fatto tanto male”

CONDIVIDI
Fonte: Instagram @nadiatoffa

Nadia Toffa attraverso un post Instagram denuncia il femminicidio e le violenza domestiche.

Nadia Toffa conduttrice del programma ‘Le Iene’, nota trasmissione in onda su Italia 1, è ormai diventata il simbolo della lotta contro il cancro. Una donna forte e coraggiosa che, senza crollare, sfida le avversità della vita.

Nadia ha dovuto affrontare ben due volte la lotta contro il cancro attraverso dure operazioni e lunghe sedute di chemioterapia.

Ma, nonostante questo, non si è mai demoralizzata ed ha continuato a lottare ed a lavorare come se nulla fosse. In queste ultime ore, com’è solita fare, ha deciso di aprire il suo cuore ai fan, che sono un sostegno molto importante per lei in questo periodo, ed ha voluto parlare di un argomento a lei molto caro.

Nadia Toffa contro la violenza sulle donne: “Difendiamo le nostre donne!”

Nadia Toffa

Nadia Toffa, attraverso un messaggio pubblicato su Instagram, ha voluto denunciare una piaga della società odierna, ovvero il femminicidio e le violenza domestiche. Sotto il post ha scritto: “Buongiorno amici. Ieri era la giornata contro la violenza sulle donne e rivedere il mio servizio su Erika mi ha fatto tanto male. Che strazio per lei e i suoi bimbi bruciati vivi dal compagno. Che ipocrisia consigliare alle donne di denunciare quando poi vengono abbandonate da chi dovrebbe difenderle. Riforma della giustizia subito! No sconti di pena, NO scarcerazioni per buona condotta. Pene più severe! Cosa aggiungereste alla riforma? Difendiamo le nostre donne! Un abbraccio a tutti e buona giornata”.

Un messaggio molto profondo che deve far riflettere su questa piaga della società perché la violenza sulle donne è un dramma che non può essere risolto facilmente ma questo non vuol dire che non si possa far nulla per cambiare la realtà. Infatti, bisognerebbe ricordare che non ci sono differenze tra gli uomini e le donne, che queste ultime andrebbero trattate esattamente allo stesso modo. Abbiamo tutti gli stessi diritti e la stessa dignità. E se una sera una donna ha voglia di indossare una gonna corta, nessuno autorizza un uomo a pensare male di lei o a decidere come usurpare il suo corpo, che sia attraverso una violenza verbale o dei terribili gesti.

In Italia il dramma della violenza sulle donne è sempre maggiore e si riscontrano delle cifre esorbitanti e preoccupanti. Soltanto fino a settembre di quest’anno i casi di femminicidio sono stati ben 32.

Per celebrare la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne sono state realizzate, come ogni anno, moltissime iniziative in tutto il Paese. Quest’anno in particolare l’agenzia Onu, che si occupa dei diritti delle donne, ha fissato eventi ed iniziative che si protrarranno fino al 10 dicembre 2018.