Home Uomini

Ignazio La Russa età, altezza, carriera e vita privata

CONDIVIDI

Politico e avvocato italiano, Ignazio La Russa non è certo uomo da passare inosservato. Quel suo particolare cipiglio lo ha reso famoso e oggetto di divertenti imitazioni e ne ha sempre guidato la vita. Scopriamo meglio di chi stiamo parlando.

Tratti del viso decisi e voce dall’accento siculo assai particolare hanno reso famose Ignazio La Russa, caratterizzandolo come personaggio prima ancora che come uomo politico.

Celebri sono le sue imitazioni ideate da Dario Ballantini, Maurizio Crozza e anche del duo Marco Baldini e Rosario Fiorello.

Ma chi è Ignazio La Russa oltre a un uomo senza dubbio incapace di passare inosservato? Scopriamolo insieme.

Se vuoi restare aggiornata sulle novità dei personaggi più celebri CLICCA QUI!

Ignazio La Russa figli e moglie

Ignazio la russa figlio
Foto da Twitter @Ignazio_LaRussa

Ignazio La Russa ha tre figli, Antonino Geronimo, Lorenzo Cochis e Leonardo Apache. I primi due portano nomi di famosi capi apache e il terzo rispetta la tradizione sfoggiando proprio l’appellativo della celebre tribù.

Da oltre 30 anni è legato a Laura de Cicco con cui spesso viene immortalato durante vacanze al mare o in montagna.

Ignazio La Russa oggi

Ignazio la russa senato
Foto da Twitter @Ignazio_LaRussa

Dal 28 marzo 2018 Ignazio La Russa è Vicepresidente del Senato della Repubblica. L’incarico è arrivato grazie a 119 voti favorevoli e dopo 26 anni trascorsi ininterrottamente alla Camera.

Ignazio La Russa biografia

Ignazio la russa
Foto da Twitter @Ignazio_LaRussa

Figlio di  Antonino La Russa, già segretario politico del Partito Nazionale Fascista di Paternò negli anni quaranta, e, nel dopoguerra, senatore del Movimento Sociale Italiano, Ignazio la Russa studia a San Gallo, in un collegio della Svizzera tedesca, per poi laurearsi in Giurisprudenza all’Università di Pavia.

Anche io fratelli seguono la carriera politica e giuridica: Romano La Russa (1952) è stato europarlamentare di AN e assessore alla protezione civile della regione Lombardia (legislatura Formigoni); Vincenzo La Russa (1938) è avvocato e parlamentare DC.

Ignazio La Russa farà convivere per qualche tempo la sua vita da avvocato con quella di esponente del centro-destra lombardo ma l’impegno politico prenderà in breve tempo il sopravvento.

Ignazio La Russa avvocato

Ignazio la russa
Photo credit should read ANDREAS SOLARO/AFP/Getty Images

L’impegno politico vissuto come passione fin da giovanissimo, non impedisce a Ignazio La Russa di affermarsi come avvocato penalista, patrocinante in Cassazione.

Tra le vicende giudiziarie del suo curriculum spiccano le difese di parte civile nei processi per l’assassinio di Sergio Ramelli a Milano e di Giralucci e Mazzola a Padova ad opera delle Brigate Rosse.

Le competenze di avvocato si sono poi fuse alla perfezione con la sua carriera politica, trasformando Ignazio La Russa nel perfetto portavoce della destra per i problemi della Giustizia

Ignazio La Russa partito

Ignazio la russa fratelli d'Italia
Foto da Twitter @Ignazio_LaRussa

La vita politica di Ignazio La Russa è tanto precoce quanto da sempre legata alla destra italiana.

“Avevo dieci anni quando, con mio padre Antonio, senatore del Msi, parlai per la prima volta da un palco, alla vigilia delle elezioni comunali.”

Sin dagli anni ’70 e ’80 è protagonista di tutte le battaglie politiche della Destra in Lombardia dove diventa nel 1985 consigliere regionale e nel 1992 entra alla Camera.

Tra i più convinti ispiratori, è presidente nel 1994 dell’assemblea Congressuale che dà formalmente il via ad Alleanza Nazionale.

Vicepresidente della Camera dei Deputati nel 1994, Ignazio La Russa diviene sempre più portato del pensiero del centro-destra nel Paese. Lavora negli anni ’90 per la coesione del centro-destra e svolge un ruolo chiave del riavvicinamento tra la Casa della Libertà e la lega.

A inizio 2000 è uomo chiave alla Camera, alla guida di AN per il successo del Governo. L’8 maggio 2008 viene nominato Ministro della difesa nel governo Berlusconi IV.

Rimarrà all’interno di Alleanza Nazionale anche quando questa si fonderà con il Popolo delle Libertà. Nel 2012 arriva però il distacco, quando fonda con Giorgia Meloni e Guido Crosetto il nuovo partito Fratelli d’Italia.

Rieletto deputato alle politiche del 2013 passerà poi al Senato nel 2018, divenendone Vicepresidente.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI