Home Gossip

Freddie Mercury e Lady Diana: tutto sulla loro intima amicizia

CONDIVIDI


Freddie Mercury e Lady Diana: Tutto sulla loro intima e segreta amicizia.

La musica della band britannica Queen è famosa nel mondo e milioni di fan nelle loro fantastiche melodie trovano il biglietto per scappare dal mondo e dai suoi problemi. Questa è stata una magica chiave di fuga dalla realtà anche per una delle sue fan più famose, la principessa Diana. Freddie Mercury e Lady D. avevano un’intima amicizia. Trascorsero anche una serata in un noto bar insieme. Ecco tutti i dettagli di questa storia …

Se vuoi essere informato su tutte le novità sulla famiglia reale CLICCA QUI

Freddie Mercury e Lady D.: Tutto sulla loro intima amicizia

freddie mercury lady dianaFreddie Mercury e Lady Diana erano due dei personaggi britannici più famosi degli ultimi due decenni del ventesimo secolo, che purtroppo ha avuto un destino tragico. Tuttavia, nonostante il fatto che il leader dei Queen morì nel 1991 e Lady D. morì nel 1997, la verità è che le loro azioni e la sua influenza cambiarono e aiutarono la nostra società ad evolversi positivamente. La loro eredità è tangibile ancora fino ad oggi, entrambi hanno ancora un enorme numero di fan che non smetteranno mai voler saperne di più sui segreti della loro vita e sulle storie nascoste come quella che vi sveliamo oggi …

“Bohemian Rhapsody”, il film

Nelle ultime settimane, il mondo sembra richiamare la popolare band Queen, a causa della prima del film che racconta la storia della vita di Mercury, “Bohemian Rhapsody”. Il Film uscirà nelle sale italiane il 29 Novembre. Si tratta di un sorprendente fenomeno di massa che ha fatto tornare il gruppo rock al numero 1 delle classifiche come uno dei brani più ascoltati in varie nazioni, almeno sulla base dei top di Spotify. Tuttavia, i fatti che collegano Diana del Galles a Freddie Mercury sono stati rimossi dal nastro per evitare di generare polemiche inutili.

Ma la realtà è che Lady Diana e Freddy Mercury si sono divertiti molto insieme poiché entrambi avevano personalità ribelli e trasgressive. Dal canto suo, Diana aveva pubblicamente sostenuto la comunità omosessuale ed i pazienti che avevano acquisito la sindrome da immunodeficienza, con vari discorsi e apparizioni pubbliche. Uno di questi atti avvenne quando la principessa visitò un ospedale per salutare e conversare con colui che era stato infettato da questo terribile virus che all’epoca era marginalizzato e di cui era poco conosciuto.

La gente è arrivata a pensare che solo toccare uno di questi pazienti potesse infettarli. Diana nel 1987 divenne così un punto di riferimento per gli individui omosessuali. Anche se Freddie non aveva dichiarato di aver contratto il virus dell’HIV, la verità è che in quell’anno era consapevole di avere questa orribile malattia che spense così tante vite negli anni ’80. Diana era lontana dal mondo marginale di questo gruppo, ma come membro della casa reale britannica, usò il suo potere e la sua influenza per sostenere questa necessaria causa sociale.

Il nome “Queen” era dedicato ovviamente alla grande monarca della Gran Bretagna, Elisabetta II. Ironia della sorte, il leader di questo gruppo sarebbe diventato un amico intimo della nuora della regina. Tutto è successo quando entrambi i personaggi erano all’apice della loro popolarità internazionale, a metà degli anni ’80. Diana si sposò nel 1981 e da allora la sua controversa storia d’ “amore” e il suo stile e personalità unici, sono stati ammirati da milioni di persone.

Data l’importanza della sua posizione sociale e dato che Diana era la moglie del Principe Carlo, erede al trono del Regno Unito, i suoi movimenti venivano monitorati sia dalle rigide regole della famiglia reale che dalla stampa. Tuttavia, la pazza notte che entrambi hanno condiviso non è stata documentata da nessuna notizia del tempo, perché Diana è riuscita a sottrarsi alle sue responsabilità in più di un’occasione. La storia è venuta alla luce ad opera dell’attrice e comica Cleo Rocos, che faceva parte della cerchia di amici di Mercury.

La notte particolare che senza dubbio è annoverata tra le notti più straordinarie di Lady D. avvenne nell’anno 1988. Tutto iniziò quando Freddie, Cleo, Diana e Kenny Everett si incontrarono a casa di Everett per bere e ridere mentre guardavano una delle serie preferite della principessa, lo spettacolo “Golden Years”. I quattro inventarono un gioco divertente in cui abbassando il suono della televisione improvvisavano i dialoghi dei personaggi sul piccolo schermo, creando storie divertenti molto più speziate e spensierate …

Questo gioco li ha fatti ridere senza sosta, e Diana, allora 27enne, rideva meravigliosamente mentre si copriva timidamente con un cuscino. Più tardi, Lady D. chiese loro cosa avrebbero fatto quella notte, alla quale Freddie rispose che avevano accettato di andare al club di Vauxhall. Diana era affascinata dal misterioso nome del luogo, di cui non aveva mai sentito parlare, così espresse il desiderio di accompagnarli. Sebbene gli altri 3 cercarono di dissuaderla perché quel posto non aveva nulla a che fare con la sua posizione aristocratica, la principessa insistette e non accettò un no come risposta.

Alla fine, Freddie Mercury  accettò la richiesta di Diana, commentando qualcosa come “Okay, lasciamo che la ragazza si diverta”. Il Royal Vauxhall era un club molto popolare che era sempre pieno di gente e dove i conflitti notturni erano piuttosto comuni. Se fosse accaduto un’ incidente a Diana all’interno di questo pub e fosse stato segnalato dai media, si sarebbe messa sicuramente nei guai seri. Lady D. disegnò un piano che sembrava perfetto: si sarebbe camuffata con una giacca militare, occhiali da sole come quelli di Mercury e un tipico berretto di cuoio.

Sebbene all’inizio l’idea sembrasse molto bizzarra, la verità è che Diana del Galles era stata eccezionalmente camuffata e chiunque poteva confonderla con un maschio omosessuale in cerca di compagnia. Il gruppo si recò dunque al club. Arrivati ​​ed entrati nella Vauxhall si resero conto di quanto fosse pieno. L’atmosfera riscaldata li faceva sudare e Diana non sembrava perdere l’entusiasmo, salutando tutti quelli che passavano. Freddie descrisse quel momento come qualcosa di eccitante e oltraggioso in egual misura.

ad ogni individuo peloso e vestito di pelle che si avvicinava al gruppo, l’emozione aumentava proporzionalmente, ma nessuno si rendeva conto con chi avevano a che fare. A poco a poco si fecero strada attraverso tutti gli ambigui personaggi che affollavano il posto per raggiungere finalmente il bar. Poi, ridendo come bambini, Diana e Freddie si abbracciarono celebrando il trionfo della loro magnifica avventura. Ordinarono entrambi la loro bevanda preferita (Diana emulava una voce molto più seria di quella che aveva) e brindarono di gioia.

Tuttavia, i compagni di Diana quella sera non volevano rischiare oltre, così dopo circa 30 minuti dal loro arrivo, decisero di andarsene ma capirono che non era mai stato così divertente e stimolante andare in un pub. La libertà di Lady D. fu di nuovo limitata e dopo aver chiamato un taxi la accompagnarono al palazzo di Kensington, dove Diana viveva allora. Nessuno seppe nulla di questo episodio, nemmeno i reali, che conoscevano le fughe della principessa ma non immaginavano nulla di simile.

Dopo questo episodio, Lady D. e il leader dei Queen hanno continuato ad avere un rapporto molto speciale che si è rotto solo con la morte di Freddie nel 1991, un evento che ha profondamente afflitto Diana. Dopo la morte del cantante, la principessa ha assunto la responsabilità di essere il patrono dell’organizzazione di solidarietà National AIDS Trust, un movimento dedicato alla lotta contro questa orribile patologia e la sua prevenzione. Tuttavia, come abbiamo detto prima, questo non è stato il primo supporto che Diana ha portato a questa causa sociale …

Lady Di aveva usato il suo potere fin dall’inizio del suo arrivo ufficiale nella famiglia reale britannica nel 1981 per aiutare i più bisognosi, un aspetto che faceva parte della sua natura ed era scritto nel suo destino. Nel 1987, ha inaugurato la prima sezione medica dell’Inghilterra dedicata all’HIV, dando visibilità a questo settore così marginalizzato nella società e a quella patologia che tutti non volevano parlare o sentire. In quell’ospedale, è stata fotografata parlando e abbracciando le persone malate con totale naturalezza, infrangendo ogni tipo di credenza delle persone …

Dopo 6 anni dalla morte del leader dei Queen e intimo amico di Diana, la principessa stessa ha avuto una tragica fine in un incidente stradale. Lady D. aveva una personalità molto carismatica e coraggiosa, e una parte della sua fiducia in se stessa era dovuta a Freddie e alla relazione che aveva con lui. D’altra parte, l’affetto che era stato sempre fornito dai suoi milioni di seguaci aveva molto a che fare con l’atteggiamento di solidarietà e gentilezza con cui ha sempre trattato tutti …

La principessa Diana non si lasciò mai influenzare dal rigido protocollo o dalle critiche degli altri nella famiglia di suo marito e rivendicò sempre la sua libertà sopra ogni cosa. QAttraverso queste testimonianze conosciamo le divertenti avventure che ha vissuto e la forza con cui ha provato la gioia in tutto ciò che ha affrontato. Tuttavia, sembra che non sia mai arrivata ad accettare il triste risultato della sua storia d’amore, un legame tossico con il principe Carlo.

Diana ha scelto la sua cerchia di amici in un modo molto particolare perché ognuna delle sue azioni è stata osservata dal pubblico. È così che sappiamo che si è circondata di persone importanti che avevano qualcosa in comune: molti di loro erano omosessuali e con grande influenza nella società. I cantanti George Michael e Freddie Mercury ne sono la prova, allo stesso modo del designer di lusso Gianni Versace. Per non parlare del comico Kenny Everett o di uno dei suoi domestici, il maggiordomo Paul Burrell.

Il desiderio di Diana di aiutare i più bisognosi era così positivo e potente che grazie alle sue azioni, la principessa sapeva come trasmettere alla Gran Bretagna e non solo che quei malati erano anche le persone e che avevano bisogno dello stesso amore e affetto degli altri. Inoltre ha segnato l’inizio di una lotta instancabile contro il virus dell’HIV, che oggi è molto più conosciuto e i malati non più emarginalizzati. Lady D. è amata dalla comunità LGBT e la ricordano come una vera icona.

Dopotutto, non è sorprendente che due personalità straordinarie e carismatiche come Freddie Mercury e Diana possano unirsi per essere complici degli scherzi più deliziosi.

Ti potrebbe interessare anche—>>>Clamoroso Lady Diana: dopo 21 spunta il grande segreto

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI