Home Dieta e Alimentazione

Dieta? Prova quella dello champagne!

CONDIVIDI

Tutto sulla nuova dieta dello champagne. Per perdere peso senza rinunciare agli aperitivi frizzanti.

Con Novembre ormai avviato, il pensiero delle feste di Natale inizia a farsi sempre più vicino aprendo la porta alla possibilità di mettersi a dieta in modo da raggiungere il momento di pranzi e cenoni in ottima forma. Tra incontri con amici e parenti e le vacanze di Capodanno, dopotutto è più che normale sperare di riuscire a indossare qualcosa di carino, senza contare la possibilità di concedersi un buon pasto o una fetta di dolce senza troppi sensi di colpa.
Purtroppo, mettersi a dieta significa anche fare delle rinunce che spesso volentieri rischiano di limitare la vita sociale o i momenti di svago. Basti pensare alla ricerca dei regali e agli aperitivi con gli amici dove rilassarsi tra un drink e l’altro, prendendo al contempo spunto per i prossimi acquisti.
Ebbene, oggi parleremo di una dieta che sta riscuotendo sempre più successo poiché concede la possibilità di godere di almeno un bicchiere di champagne al giorno. Un modo come un altro per non sentirsi del tutto scoraggiati al pensiero di una dieta pre festa, riuscendo persino a coccolarsi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Perdi peso con la rivoluzionaria dieta del toast

Dieta dello champagne: ecco cosa mangiare

dieta champagne
Fonte: Istock

Questa dieta è stata ideata da Cara Alwill Leyba che da sempre in lotta con la bilancia ha cercato per anni un regime alimentare in grado di soddisfarla e di darle al contempo dei risultati.
In questo modo, grazie anche ai consigli di colleghi e amici, Cara ha introdotto nella propria alimentazione i classici alimenti sani e nutrienti sempre più in voga e tutto senza rinunciare al bere.
La sua dieta, infatti, prevede un bicchiere di champagne al giorno. Un modo per non sentirsi a dieta mentre si segue comunque un regime alimentare più restrittivo del solito e che oggi proveremo a comprendere meglio osservando come combinare al meglio i vari alimenti.
Alla base di questa dieta, infatti, è possibile mangiare tutto purché si tratti di alimenti sani, possibilmente biologici e preparati in casa. Niente cibi industriali, insomma ma preparati in modo tradizionale, preferendo verdure, alimenti poveri di grassi e ricchi di nutrienti.
A tutto ciò è possibile aggiungere un calice di champagne al giorno o, in alternativa, dello spumante secco. Ciò che conta è non superare un calice che di base dovrebbe apportare circa 100 kcal. Detto ciò, proviamo a capire come strutturare una giornata tipo, osservando più opzioni tra le quali scegliere per ogni pasto.

Colazione

  • Un bicchiere di latte parzialmente scremato con due fette biscottate integrali con un velo di marmellata
  • Un succo d’arancia con due fette di pane tostato e due uova strapazzate (meglio se con un intero e due albumi)
  • Un cappuccino di soia senza zucchero e tre frollini integrali

Spuntino

  • Un piccolo frutto di stagione
  • Uno yogurt magro
  • Due fette biscottate integrali

Pranzo

  • 50 grammi di quinoa con zucca, radiccio e 90 grammi di pollo, da condire con un cucchiaio di olio extra vergine d’oliva. A seguire un piccolo frutto di stagione
  • 60 grammi di riso Venere con zucchine e gamberetti, da condire con un cucchiaio di olio extra vergine d’oliva
  • Un’insalata mista con una confezione di tonno al naturale, da condire con un cucchiaio di olio extra vergine d’oliva. Una mela

Merenda

  • Una confezione di yogurt greco senza zucchero con mezza mela e una spolverata di cannella
  • Un bicchiere di champagne e due cubetti di formaggio
  • Un bicchiere di spumante e una piccola porzione di parmigiano

Cena

  • Una porzione di tofu e o seitan al naturale e 200 grammi di zucca al forno da condire con un cucchiaino di olio extra vergine d’oliva
  • Una porzione di pesce arrostito e verdure grigliate condite con un cucchiaio di olio extra vergine d’oliva. A seguire, una piccola macedonia di frutta senza zucchero
  • Una fetta di carne o di pollo e un’insalata mista condita con un cucchiaino di olio extra vergine d’oliva. Una mela

Se vuoi restare aggiornata sulle diete e le nuove strategie per perdere peso CLICCA QUI

Indicazioni per seguire al meglio la dieta

dieta champagne
Fonte: Istock

Come già detto, il menu proposto è puramente indicativo e sostituibile con alimenti di proprio gradimento purché siano freschi, di stagione e preparati in casa con ingredienti naturali.
Nonostante la dieta dello champagne inviti a berne un bicchiere al giorno, è sempre preferibile non eccedere, optando per merende alternative e riservando quella di concedersi l’alcolico come una coccola da concedersi quando si è in compagnia degli amici. Se ciò avviene ogni giorno, alle volte è possibile sostituire l’alcol con un succo d’arancia.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Vuoi dimagrire? Prova la dieta del caffè

Pro e contro della dieta

Trattandosi della dieta dello champagne, prima di decidere di seguirla è indispensabile sentire il parere del proprio medico, specie se si hanno patologie in atto o se si stanno assumendo dei farmaci. L’alcol infatti potrebbe interferire in modo negativo, compromettendo le eventuali cure.
In tutti gli altri casi, è sempre utile ricordare che sostituire gli alcolici con alimenti più sani è uno dei principi della sana alimentazione e che questa dieta nasce come spunto per consentire a chi proprio non sa rinunciare all’alcol di concedersi una coccola ogni tanto, al fine di rendere meno pesante il periodo di restrizione calorica.
Detto ciò, per diete dove è necessario perdere più di qualche chilo è sempre meglio rivolgersi ad un nutrizionista in grado di redigere un menu personalizzato e sicuramente più efficace.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI