Home Gossip

Michael Jackson, le rivelazioni choc delle sue guardie del corpo sulla sua vita

CONDIVIDI

michael jackson rivelazioni shock guardie del corpoMichael Jackson raccontato dalle sue gurdie del corpo. I grandi enigmi che le guardie del corpo di Michael Jackson hanno confessato dopo la sua morte!
Il rapporto di Michael Jackson con le sue guardie del corpo era particolarmente intimo. Lo accompagnavano ovunque, erano al suo fianco in ogni momento diventando parte della sua vita quotidiana. Conoscevano tutte le sfaccettature del Re del Pop, dal giorno della sua morte hanno raccontato cose sul cantante che il pubblico non poteva neanche immaginare. Dalle abitudini quotidiane alle cose che odiava di più,  ecco tutto quello che è venuto alla luce dopo le loro dichiarazioni.

Michael Jackson, le rivelazioni choc delle guardie del corpo

1.Michael Jackson aveva una villa a Las Vegas dove viveva quando non era in tour. La carriera del cantante iniziò a svilupparsi in modo così accelerato che spesso non sapeva come suddividere il suo tempo in base ai molteplici impegni. La sua vita era piena di concerti e numerosi spettacoli ma l’artista soggiornava lì almeno una volta alla settimana, è sempre tornato negli Stati Uniti, dove lo aspettavano la sua casa e la sua famiglia e dove ha creato la sua piccola oasi.

2. Nonostante abbia avuto un’infanzia apparentemente comune, nascondeva grandi segreti. Michael era l’ ottavo figlio della famiglia Jackson. I suoi genitori appartenevano alla classe operaia e non avevano molte risorse economiche. La famiglia possedeva una casa con solo due camere da letto nella città di Chicago. La madre del cantante era appassionata di musica, ma per mantenere i suoi figli lavorava presso alcuni negozi di abbigliamento. Al contrario, il padre di Michael, Joseph Walter “Joe” era un pugile.

3.Joe era anche un membro di un gruppo musicale locale, suonava la chitarra e in questo modo, guadagnava denaro per contribuire alle spese necessarie per la famiglia. Tuttavia, Michael ha ammesso che nella sua infanzia ha subito abusi fisici e verbali da parte del padre che pare lo abbia perfino castrato chimicamente.

4.Il Re del Pop in realtà odiava la sua residenza di Las Vegas con tutte le sue forze. Per lui, era il posto peggiore sulla faccia della terra. Quando Jackson ha finalmente iniziato a guadagnare milioni di dollari e poteva davvero possedere tutto quello che voleva, investì principalmente nel settore immobiliare e acquistò case in molte parti del mondo. La proprietà che ha comprato a Las Vegas è stata la sua casa dal 2007. Dopo la sua morte, la famiglia di Michael ha iniziato a vendere tutte le ville dell’artista, una dopo l’altra.

5.Michael Jackson si è sposato due volte e ha avuto tre figli. Sono diventati il ​​suo più grande tesoro. Lo stesso cantante diceva spesso che lavorava molto duramente per dare il meglio ai suoi figli in modo che loro avessero tutto ciò che a lui è mancato da bambino. Ma, soprattutto, voleva che la sua famiglia avesse molto amore e che i suoi figli sapessero che potevano sempre contare sul loro papà in qualsiasi momento.

6. Dopo la sua morte, le sue guardie del corpo decisero di rivelare alcuni dei segreti del Re del Pop. Prima dovevano proteggere la sua privacy, ma dopo la sua morte non hanno avuto nessuna esitazione. È stato rivelato che Michael Jackson era un amante del cibo spazzatura, spesso si recava al DRIVE a fare ordinazioni ma i camerieri non hanno mai riconosciuto la sua voce. Al cantante piaceva fare quel tipo di cose che erano semplici e normali per tutti gli altri.

7.Un’altra cosa abbastanza scandalosa è che Michael riusciva a stare con due donne contemporaneamente. Ne  baciava una nella limousine mentre l’altra si trovava nella stessa macchina senza sospettaare cosa stesse succedendo. Le sue guardie del corpo si assicuravano che le donne non si rendessero conto di quello che accadeva e non si incontrassero. Quel tipo di rischio, in qualche modo rendeva felice l’artista. Si fidava della sua scorta ed era quasi certo che non sarebbe mai stato scoperto.

Se vuoi sapere tutto su Michael Jackson CLICCA QUI.

8.Le maschere che Jackson usava servivano a “nascondersi” e “passare inosservato” e non a non mostrare i suoi interventi chirurgici come tutti credevano. Il cantante aveva necessità di nascondere la sua faccia perché era una delle persone più conosciute al mondo. Le sue caratteristiche erano così caratteristiche che non potevano passare inosservate. Per lo stesso motivo, indossava le maschere che coprivano gran parte della sua faccia e gli permettevano di camminare in strada.

9.Le sue guardie del corpo non conoscevano il tipo di sostanze che il cantante assumeva nonostante il fatto che occasionalmente acquistavano marijuana per lui. Loro semplicemente consegnavano i soldi e portavano il pacco al loro capo. Il Re del Pop cercò di combattere la sua dipendenza, ma non riuscì mai a vincere la sua battaglia. Sebbene sapesse che era qualcosa di dannoso e pericoloso, continuò a usare droghe fino all’ultimo giorno della sua vita.

10. Anche se il Re del Pop spendeva milioni in avvocati, c’erano volte in cui le sue guardie del corpo non ricevevano il loro stipendio. Può sembrare incredibile, ma anche Michael dimenticava le cose ovvie. Tuttavia, le guardie del corpo sono rimaste con l’artista fino alla sua morte. Sapevano che un giorno avrebbero preso tutto. Hanno semplicemente fatto il loro lavoro nel migliore dei modi e non hanno mai lasciato che qualcosa di brutto accadesse a Jackson.

11. A causa di tutti i traumi che Jackson ha dovuto attraversare durante la sua infanzia, non amava vedere suo padre troppo spesso. Gli chiese anche di prendere un appuntamento con largo anticipo se desiderava incontrare la sua famiglia. Una volta il padre del cantante per parlare con suo figlio ha persino distrutto la porta dell’ingresso. Fu ovviamente fermato dalle sue guardie del corpo. Ha minacciato Jackson che non si sarebbe spostato da li finché non gli avesse parlato.

12. Può sembrare incredibile, ma anche qualcuno come Michael Jackson ha avuto problemi finanziari. C’è stato un tempo in cui le carte di credito del re del pop erano senza fondi per un po ‘e molti pagamenti venivano respinti. In alcune situazioni, persino gli hotel gli hanno negato l’ingresso perché non aveva i mezzi per pagare una stanza. Era vergognoso per l’artista, ma col tempo ha imparato a prendersi più cura delle sue finanze.

13. Nonostante le tante situazioni e problemi complicati che le guardie di Jackson hanno dovuto affrontare quando lavorano per lui, tutti sono d’accordo sul fatto che sia stata un’esperienza molto interessante. Non tutti possono proteggere la vita del Re del Pop e accompagnarlo ad ogni passo. Hanno sviluppato un legame molto speciale in tutti quegli anni. La notizia della morte del cantante è stato un momento molto doloroso per tutte le sue guardie del corpo.

14. Le guardie del corpo di Michael Jackson diventarono praticamente la sua famiglia e spesso gli diedero ancora più sostegno della sua vera famiglia. Il cantante si fidava di loro così tanto che a volte aveva persino chiesto loro di prendersi cura dei suoi figli quando non poteva farlo. Sebbene le scorte fossero abituate a un altro tipo di lavoro, rimasero volentieri con i figli di Jackson. Giocavano con loro, ma avevano sempre in mente che la cosa più importante era proteggere le loro vite.

15. Dopo tanti anni trascorsi dalla morte dell’artista, le sue guardie del corpo lo ricordano ancora. Hanno deciso di rivelare alcuni dei suoi segreti in modo che la gente capisse che era una persona completamente normale, che aveva i suoi difetti, ma anche molte virtù. Ha lasciato un segno molto grande nei cuori della sua famiglia, ma anche in tutti coloro che hanno avuto la fortuna di lavorare con lui. La cosa certa è che Michael rimarrà sempre nella memoria di tutti.

Ti potrebbe interessare anche—->>Michael Jackson: tre canzoni del suo album postumo sono false

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI