Home Attualità

Bufera contro Valentina Vignali e la sua “dieta Auschwitz”

CONDIVIDI

La “dieta Auschwitz” di Valentina Vignali ha scatenato la bufera. Media e mondo ebraico contro la giocatrice di basket.

Ci sono cose che non andrebbero dette neppure per scherzo, perché le parole hanno un peso che non può e non deve essere sottovalutato e una volta lasciate libere o scritte anche solo su una foto, possono ferire portando anche a delle accese polemiche. È quanto accaduto a Valentina Vignali, giocatrice di basket ed influencer che su Instagram ha fatto una battuta che ha gelato tutti. La Vignali ha infatti postato una foto della propria dispensa allegandovi la dicitura “La dieta Auschwitz non la faccio manco se mi pagate”. Parole che hanno sconvolto il popolo ebraico e tantissimi follower che non hanno perso tempo, commentando con disprezzo le sue parole.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Nadia Toffa, la confessione da pelle d’oca: “se avessi pochi mesi di vita”

Valentina Vignali e l’infelice battuta su Auschwitz

Fonte: Instagram @valentinavignali

Forse il suo era solo il tentativo di estremizzare un pensiero secondo il quale è contraria alle diete che spingono tanta gente ad affamarsi. Di sicuro, però, la scelta delle parole è stata errata e profondamente infelice, tirando in ballo persone che di certo non hanno mai visto la propria condizione obbligata come un momento per fare la dieta. Ed è stato proprio per via della gravità del suo commento che Valentina Vignali è stata al centro dell’attenzione, ovviamente in modo negativo.
Subito dopo aver appreso delle sue storie su Instagram, Daniele Regard, membro della comunità ebraica ha commentato a sua volta, ovviamente con un misto di disprezzo e rammarico:

“Lei è Valentina Vignali, influencer molto famosa con quasi 2 mln di follower su Instagram. Oggi parlando di diete ha tirato fuori questo commento da vomito. Il problema non è solo la sua totale ignoranza becera, ma che giovanissimi che la seguono leggano una cosa simile, banalizzandola. Ecco signorina Vignali, spero che le arrivi questo messaggio: Ad Auschwitz le persone morivano di fame perché trattate peggio delle bestie. Erano lì per il solo fatto di essere considerate diverse. Lei non lo sa o forse lo sa ma è così idiota da usare Auschwitz per farsi pubblicità. Spero con tutto il cuore che chi la segue non la prenda come esempio perché quello che manda è un messaggio drammaticamente sbagliato. Influencer de che? Se vi va, condividete, grazie.”

Un commento sentito che è stato ampiamente condiviso, spingendo la stessa Valentina a cancellare le storie incriminate pur tuttavia senza riuscire ad evitare la pioggia di commenti negativi nei suoi confronti. Un episodio che alla fine l’ha spinta ad un messaggio pubblico di scuse.

Se vuoi restare aggiornata su tutto ciò che succede nel mondo CLICCA QUI

Fonte: Instagram @valentinavignali

“Sono molto dispiaciuta per la polemica che ho scatenato l’altro giorno, quando volevo intendere che non sono il tipo di ragazza che farebbe mai una dieta in cui ci si priva del cibo, stando male, pur di dimagrire e raggiungere un obiettivo fisico. Il mio paragone era sbagliato e sicuramente superficiale e mi dispiace aver offeso la sensibilità di chi ha provato sulla propria pelle e nella propria storia familiare questa tragedia. Mi scuso per averlo fatto e per essere stata inadeguata. Questa estate visitare un campo di concentramento è stata un’esperienza che mi ha toccata e non volevo offendere chi ha avuto a che fare con un tale dolore con intenzione.”

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Malato mentale fa a pezzi il corpo della madre per scoprire se…

Parole che di certo non cambiano la situazione ma che si spera siano chiare ai tanti ragazzi che la seguono ogni giorno e che non dovrebbero mai poter pensare che fare dell’ironia su simili tragedie sia possibile.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI