Home Attualità

Crollo palazzine a Marsiglia: tra i dispersi un’italiana

CONDIVIDI

C’è anche una giovane italiana tra i dispersi del tragico crollo avvenuto a Marsiglia questo lunedì e di cui ancora non sono note le cause.

Palazzi crollati Marsiglia (© Marins-Pompiers Twitter)

Ai suoi vicini in rue d’Aubagne Simona Carpignano aveva espresso più volte il timore che la sua casa potesse cedere a seguito dell’apparizione sulle pareti interne di vistose crepe che addirittura le impedivano di chiudere le porte, e purtroppo a ragion veduta. Secondo i media francesi, in particolare 20 Minutes, attorno alle 9.15 di lunedì mattina, il palazzo dove abitava la ragazza e quello giusto adiacente sono crollati per motivi ancora da accertare.

Di certo della 30enne originaria di Taranto si sono perse le tracce, inghiottita come gli altri abitanti dalle macerie.

L’appello su Facebook

Come succede spesso in questi casi, gli amici e le persone vicine a Simona, hanno utilizzato i social network per raccogliere notizie. Aiutateci a ritrovarla!”, il messaggio lanciato via Facebook.

E’ alta, magra, bionda (coi capelli rasta), occhi azzurri“, i dettagli fisici della giovane da tutti chiamata “Sorriso”, per la sua solarità.

Diverse le testimonianze di affetto nei confronti della studentessa anche da parte delle persone della zona. Il cameriere di un bar sito nella via, tra le lacrime l’ha definita alla France Presse: “Una ragazza geniale“.

Il Consolato d’Italia a Marsiglia, in stretto raccordo la Farnesina, ha fatto sapere che “sta seguendo fin dalla prima ora le ricerche dei dispersi“.

Intanto l’apprensione dei famigliari aumenta. Il padre della Carpignano, contattato telefonicamente dall’Ansa ha soltanto detto: “Sono qui negli uffici della polizia giudiziaria, voglio notizie“. Assieme alla moglie l’uomo si è precipitato nella cittadina portuale dove la figlia si era trasferita sei mesi fa per trovare lavoro, per avere news di prima mano e al momento si trovano nella sede del Comune francese dove stanno fornendo dati ed informazioni alla Polizia.

Mentre si continua a scavare, il corpo di un uomo è stato trovato sotto alle macerie. Lo ha annunciato il procuratore della Repubblica, Xavier Tarabeux. “Altre 5-8 vittime potrebbero trovarsi sepolte“, ha detto. Non è  chiaro, ad ora, se il cadavere appartenga ad una delle 8 persone citate nelle fasi appena successive al terribile evento dal ministro dell’Interno Christophe Castaner.