Home Attualità

Arriva tardi a scuola per prendere il figlio: mamma sputa alla maestra

CONDIVIDI
Era l’ennesima volta che arrivava in ritardo a riprendere il figlio a scuola e, rimproverata dalla maestra, madre reagisce insultandola e sputandole.

“Non era la prima volta che accadeva che arrivasse in ritardo, adesso intendo sporgere denuncia”

Così una maestra di Saronno, in provincia di Varese, ha raccontato l’episodio che l’ha vista divenire l’ennesimo esempio della violenza e dello scarso rispetto dilagante nei confronti del nostro sistema scolastico.
Il bullo di turno non era però questa volta un alunno ma, badate bene, la cosa non è comunque incoraggiante. Fautrice degli insulti ai danni della maestra è stata infatti, incredibile ma vero, una mamma.
Per scoprire altre notizie curiose dal’Italia e dal mondo cliccate qui.

Mamma sputa alla maestra

donne
Foto da iStock
Non è in realtà la prima volta che sentiamo parlare di gesti violenti e poco rispettosi da parte di un genitore nei confronti dei docenti. Nei precedenti episodi però si trattava sempre di interventi in difesa, o quasi, dei propri figli: il papà o la mamma di turno riteneva il figlio vittima di un sopruso e reagiva in malo modo. Non che la cosa fosse in questo caso accettabile ma fa forse ancor più impressione pensare a un genitore che manca di rispetto a un docente senza che il figlio abbai nulla a che fare con la situazione.
“Non era neppure un alunno della mia classe ma in quel momento stavo cercando di aiutare un collega supplente che non poteva più trattenersi a scuola perché doveva prendere il treno per tornare a casa”
Così è iniziata la sventura della maestra che, dopo ripetuti tentativi di telefonare alla madre, tutti privi di successo, si è arresa alla lunga attesa. Mezz’ora dopo, all’arrivo della madre, la maestra ha però fatto presente che se la cosa si fosse ancora una volta ripetuta sarebbe stata contattata la polizia.
E’ stato su questo ammonimento che la donna ha letteralmente perso la testa, insultando prima la maestra e poi arrivando addirittura a sputarle addosso.
La cosa, oltre a esser assai grave dal punto di vista morale e un esempio inaccettabilmente negativo per il bambino, è anche legalmente punibile: il docente, nel corso dell’esercizi della sua funzione, è a tutti gli effetti un pubblico ufficiale e non può dunque esser leso nell’onore.
La mamma ritardataria ha dunque ora parecchio di cui rispondere e, per quanto da donne capiamo i ritmi insostenibili che una madre deve oggi sostenere e quanto possa esser insopportabile venire anche riprese in merito, ci teniamo a ricordare che esser un esempio per i propri figli è sempre e comunque il primissimo dovere di un genitore.