Home Attualità

“Ritrovate ossa in Vaticano” svolta nel caso Orlandi

CONDIVIDI

 

In questi attimi sono in corso in Vaticano degli “accertamenti” sul rinvenimento di alcune ossa in area extraterritoriale vaticana.

Sono state rinvenute in un edificio di proprietà della Santa Sede. La notizia è stata appresa dall’Ansa e rilanciata dai principali quotidiani online. Al momento non si sa ancora a che periodo risalgono le ossa e quanto tempo hanno.

Non è la prima volta che accade un avvenimento simile . Anche anni addietro si sono verificati fatti di questo genere. Si stanno facendo delle comparazioni su denti e ossa per capire  se i resti trovati si ricolleghino al caso di Emanuela Orlandi. La magistratura italiana è stata coinvolta nel caso.

La Procura di Roma procede per omicidio.

Non solo Emanuela Orlandi. Anche le ossa di Mirella Gregori potrebbero essere. Le due ragazze sono sparite nel nulla entrambe nel 1983. La procura di Roma sta procedendo per omicidio e non vuole escludere nulla.

La scomparsa di Emanuela Orlandi

Emanuela Orlandi al momento della sua misteriosa scomparsa aveva solo 15 anni e viveva a Città del  Vaticano insieme ai suoi genitori e ai quattro fratelli. Andava a scuola nel Convitto Nazionale Vittorio Emanuele II e aveva appena finito il secondo anno.

Era stata rimandata a settembre in latino e francese. Innamorata della musica Emanuela, frequentava la scuola  Sant’Apollinare a Roma, a poca distanza da Palazzo Madama. Da li tante supposizione, ma mai nulla di concreto. tante piste, da quella vaticana, fino ad arrivare alla Banda della Magliana. Da allora solo il silenzio che ha dstrutto una famiglia.