Home Attualità

Dramma Leicester: tra i morti anche una ex Miss thailandese

CONDIVIDI
Leicester
Il dramma di Leicester (Getty Images)

Dramma Leicester: tra le vittime dell’incidente Nursara Suknamai, ex Miss thailandese

Sono passate 48 ore dal dramma di Leicester, l’incidente che ha visto precipitare l’elicottero del presidente Vichai Srivaddhanaprabha, decollato dal King Power Stadium. Il 60enne thailandese è tra le cinque vittime. “Con grande dolore e con il cuore spezzato confermiamo che il nostro presidente, Vichai Srivaddhanaprabha, è tra le vittime dello schianto in elicottero di sabato sera al di fuori del King Power Stadium insieme ad altre quattro persone. Nessuna delle cinque persone a bordo è sopravvissuta, si può leggere nella nota del Leicester.

Dramma Leicester, continuano le indagini: c’è anche una Miss Thailandia

Leicester
Il dramma di Leicester (Getty Images)

Sul dramma avvenuto a Leicester, in Inghilterra, proseguono le indagini riguardo la sospetta caduta dell’elicottero in cui ha perso la vita il patron del Leicester Vichai Srivaddhanaprabha, sposato e con quattro figli.

Gli investigatori stanno cercando di far chiarezza sulle cause dell’incidente prestando particolare attenzione alle altre quattro persone a bordo, tutte decedute. C’era il pilota Eric Swaffer, la sua fidanzata Izabela Roza Lechowicz, anch’essa pilota, e Kaveporn Punpare, membro dello staff del miliardario thailandese e la miss thailandese Nursara Sukmanai.

Infatti è proprio la presenza a bordo della Suknamai, ex reginetta di bellezza, ad attirare l’attenzione dei media britannici. Capitava spesso di vederla allo stadio sulle tribune per vedere la sua squadra del cuore giocare in casa. Secondo una giornalista thailandese, la donna era amica di Vichai.

La 33enne aveva partecipato al concorso di Miss Thailandia Universe nel 2005 piazzandosi seconda classificata e conquistando la corona di Miss Intercontinental Thailand. La ragazze era appassionata di fitness, infatti, spesso sui social condivideva dei video mentre si allenava. Il suo ultimo post risale a 5 giorni fa, 3 giorni prima del terribile dramma,  aveva pubblicato un selfie sorridente. Quando si è resa nota la notizia della sua morte, il suo profilo è stato letteralmente inondato di messaggi. Un utente ha scritto: “Possa tu riposare in pace, angelo bello”.

Non è chiaro al momento perché Nursara fosse presente sul velivolo che si stava dirigendo all’aeroporto di Luton da dove poi il patron delle Foxes doveva prendere un aereo per la Thailandia.

Inoltre, le indagini si stanno incentrando anche sulle cause dello schianto. Alcuni testimoni hanno affermato di aver visto l’elicottero avvitarsi in avaria con un rotore bloccato dopo il decollo dallo stadio e subito prima di precipitare e prendere fuoco nel parcheggio.