Home Attualità

Allerta meteo anche domani in Italia, il rischio non è solo la pioggia

CONDIVIDI

Continua senza sosta l’ondata di maltempo che ha colpito l’Italia: massima allerta meteo anche domani per il “Monsone Italiano”. Previsioni e aggiornamenti città per città

Un’ondata di maltempo senza precedenti, con piogge torrenziali e venti fino a 100 km orari, si sta abbattendo sulla nostra penisola e non sembra intenzionata a lasciarla: l’allerta meteo per il Monsone Italiano, come è stata ribattezzata la perturbazione di queste ore, è prolungata ancora almeno fino a domani.

Dopo le terribili condizioni metereologiche dei giorni scorsi, oggi e domani la situazione non sembra destinata a migliorare: per la giornata di martedì 30 ottobre è previsto un ulteriore peggioramento che porterà piogge torrenziali e nevicate non soltanto in Italia, ma in tutta l’Europa centrale e meridionale.

Le regioni italiane maggiormente colpite dal maltempo saranno quelle centrali e settentrionali, dove si abbatteranno forti acquazzoni e temporali per l’intera giornata di domani. Il rischio più grande, come sta già accadendo in queste ore, è quello di natura idro-geologica, legata a possibili alluvioni ed esondazioni.

Ma non finisce qui: resta alto il rischio derivante dai fortissimi venti che continueranno a spazzare la Penisola Italiana (con raffiche che potranno raggiungere, in alcune aree, anche i 100 Km orari) e la probabilità di intense precipitazioni sotto forma di grandine. Resta ancora alto, quindi, il rischio di frane ed incidenti, come quelli che possono derivare dalla caduta di alberi sulla strada.

Sulle cime più alte delle Alpi, infine, pare che siano attese pesanti nevicate che nella giornata di domani potrebbero portare fino a un metro di neve sulle maggiori altezze del Nord Italia. In queste zone si affaccia un probabile rischio di balckout, a causa delle tempeste di neve. Sembra davvero che in queste zone si stia per abbattere il temuto inverno 2019, che secondo le previsioni sarà uno dei più freddi della storia.

Allerta meteo in Italia: previsioni e aggiornamenti città per città

Fonte: Facebook – Mezza Parola

Riguardo alle singole previsioni città per città, tra le aree a maggior rischio di nubifragi restano alte le criticità a Genova e Milano: in entrambe le città resta l’allerta meteo e su Liguria e Lombardia sono molte le zone su cui è confermato il livello di allerta da rossa ad arancione.

Davvero preoccupante la situazione nel capoluogo ligure: a Genova i forti venti di scirocco stanno portando nell’aria grandi quantità di polvere del deserto direttamente dal Sahara, causando temporali di pioggia e sabbia che creano un effetto decisamente inquietante con cieli di colore marrone.

A pochi chilometri dal capoluogo lombardo invece, e precisamente a Monza, è crollato un albero di oltre dieci metri di altezza. L’episodio ha causato molto spavento nei passanti e negli abitanti della zona, seppur in assenza di feriti. Anche qui, come nella maggior parte d’Italia, i venti e le piogge sembrano decisi a non dar tregua alla popolazione.

Ancora probabili disagi sono previsti per domani a Venezia a causa dell’acqua alta, dove il livello ha raggiunto nella giornata di oggi i 156 centimetri e ha richiesto l’evacuazione di Piazza San Marco. Difficile anche la situazione in Alto Adige, dove è attivo lo stato di allarme della Protezione Civile ed è stato istituito un numero verde per far fronte alle emergenze segnalate dai cittadini.

Saranno possibili temporali di ampia portata anche a Firenze, Roma e Napoli, che già nella giornata di oggi hanno subito pesanti allagamenti e venti di portata decisamente elevata. A Roma, ad esempio, dove è stata predisposta la chiusura delle scuole, c’è stata una vera e propria strage di alberi a causa delle fortissime raffiche di vento: un vigile del fuoco è rimasto ferito dopo essere stato colpito da un ramo, per fortuna in maniera non grave.

Anche in Toscana il maltempo ha provocato diversi danni, con scuole chiuse, crolli ed evacuazioni e svariati incidenti causati da numerosi alberi caduti: uno di questi ha anche centrato un’automobile. Non si registrano, fortunatamente, feriti ma la paura tra i cittadini è davvero tanta.
Piogge e annuvolamenti sono previsti a partire da domani, infine, anche in Sardegna, Puglia e altre aree della Campania.

Le previsioni parlano, finalmente, di una tregua del maltempo in tutta Italia nella giornata di mercoledì 31. Ma sarà un miglioramento di breve durata: le piogge riprenderanno già nella giornata di giovedì 1° novembe, in particolare in Sicilia, area tirrenica e Nord Italia, per un ponte di Ognissanti all’insegna del brutto tempo e di un deciso calo delle temperature.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

⚡Seguici per rimanere aggiornato, @meteo_limet. Un video che ci mostra con che violenza sono state colpite le Cinque Terre. Manarola, poco fa. 📷 Grazie @raftideda. ➖➖➖➖➖➖➖➖➖➖➖➖➖➖➖➖➖ 👉 Per saperne di più seguici su ⤵ 🌐 www.centrometeoligure.com 📝 Facebook ➡ LIMET ➖➖➖➖➖➖➖➖➖➖➖➖➖➖➖➖➖ 📝 Follow ➡ @meteo_limet 👌 Inviateci le vostre foto utilizzando il Tag ➡ #meteo_limet ➖➖➖➖➖➖➖➖➖➖➖➖➖➖➖➖➖ Partners 🔥 @shot_italia ➖➖➖➖➖➖➖➖➖➖➖➖➖➖➖➖➖ #liguria #temporale #meteo #volgoliguria #ig_liguria #camogli #weather #igersliguria #savona #vernazza #portofino #levanto #imperia #manarola #autunno #moneglia #cinqueterre #lerici #bonassola #cinqueterreitaly #alluvione#lightning #temporale #riomaggiore #portovenere #vernazza #genova #italia #italy #fulmini #savona #laspezia

Un post condiviso da Meteo Liguria – Limet (@meteo_limet) in data:

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI