Home Attualità

Sonia Bruganelli a Matrix: “Mia figlia ha sconvolto le nostre vite”

CONDIVIDI

La moglie di Paolo Bonolis, Sonia Bruganelli, ha ripreso il tema della malattia della figlia nel corso di una puntata del programma Matrix

Sonia Bruganelli, la moglie del conduttore Paolo Bonolis, è tornata a parlare della malattia di Silvia, figlia primogenita della coppia: dopo le dichiarazioni di alcuni giorni fa, la Bruganelli ha avuto modo di riprendere l’argomento in una nuova puntata di Matrix.

Ospite della trasmissione condotta da Nicola Porro, Sonia Bruganelli ha voluto raccontare al pubblico presente in studio e ai telespettatori da casa altri particolari sulla figlia Silvia, una dei tre figli avuti con Bonolis (alla primogenita sono seguiti Davide e Adele Virginia).

La ragazzina soffre di un problema di natura cardiaca, che le è stato diagnosticato al momento della nascita e che ha portato la figlia di Paolo Bonolis e di Sonia Bruganelli a subire diversi interventi fin dalla più tenera età. Purtroppo, non tutto è filato liscio e la malattia di Silvia è peggiorata, aggiungendo alla malattia cardiaca problemi di altra natura.

Sonia Bruganelli: mia figlia Silvia e la malattia che ci ha sconvolti

Fonte: Instagram @soniabrugi

Intervistata da Nicola Porro, Sonia Bruganelli ha raccontato quanto la malattia della figlia abbia sconvolto la vita sua e del marito Paolo Bonolis: “Quando mi sposai ero incinta di tre mesi. Silvia ha sconvolto le nostre vite. All’inizio ci ha spaventati, è stata come un uragano per noi“.

Leggi anche >>> Fabrizio Corona da Maurizio Costanzo: “Chiamavi per leccarmi il c**o”

Il problema cardiaco ha infatti portato la bambina più volte in sala operatoria, ma a un certo punto uno degli interventi le ha causato gravi problemi, questa volta di natura motoria. Da quel momento, Silvia Bonolis e la sua famiglia hanno dovuto imparare a convivere con le problematiche che attraversano le famiglie in cui è presente un membro affetto da disabilità.

Per Sonia Bruganelli essere mamma di una ragazzina ammalata non è stato sempre semplice: “Mi sentivo quasi in colpa per tutto questo. Temevamo che non potesse camminare o muoversi. Ora però, fortunatamente è una ragazzina indipendente”, ha dichiarato a Matrix.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI