Home Gossip

Droga, umiliazioni e sex toys, parla l’autista di Harvey Weintstein

CONDIVIDI

Mickael Chemloul, ex autista del famoso produttore: le rivelazioni shock dell’ex collaboratore nero su bianco in un libro.

Per 5 anni, è stato il suo autista al Festival di Cannes. Mickaël Chemloul pubblica oggi un libro shock: “Il demone della Croisette, Harvey Weinstein nel backstage”, edizione BakerStreet. In questo libro Mickaël Chemloul descrive le scene più orribili alle quali ha assistito, così come il codice del silenzio che regnava attorno alle azioni di colui che i suoi colleghi soprannominarono “il maiale grasso”.

Harvey Weinstein, il suo lato oscuro

Nella parte posteriore della limousine accadeva di tutto, atti espliciti, violenza e umiliazione, per 5 anni l’autista assiste alle azioni del predatore sessuale con ragazze squillo, modelle e attrici, drogate o alcolizzate.

“Erano felici, brille, prima di entrare in auto … ma quando scendevano le faccie erano diverse, molte le ho viste piangere”, ha detto Mickaël Chemloul in intervista a L’Obs. “Ancora non capisco come sono stato in grado di vivere tutto questo”, afferma l’ex autista.

E se non ha detto niente per molto tempo, è stato solo per paura. “Di fronte a Harvey Weinstein, conosciuto in tutto il mondo, onorato con la Legione d’Onore in Francia, onorato persino dalla regina Elisabetta, chi avrebbe creduto mai a me, l’autista?”

Nel suo libro, di cui L’Obs pubblica alcuni estratti, dice che Weinstein non si è mai mosso senza la sua famosa borsa. Una sera, mentre Harvey Weinstein rincorreva una giovane donna scappata dall’auto dove si era incontrata con il produttore, Mickaël Chemloukl scopre cosa conteneva la borsa:

“Era piena di sexy toys ed altri accessori , scatole traslucide suddivise in compartimenti con svariate pastiglie”, spiega l’autista.

Un giorno, Harvey Weinstein colpisce Mickaël Chemloul, che decide di dimettersi. Poi inizia un’altra discesa all’inferno: sprofonda nella depressione e decide di scrivere questo libro per uscirne.

E anche oggi, mentre ti parlo, ho queste emozioni che risalgono … Ancora non capisco come ho fatto a vivere sopportando tutto questo orrore”, conclude.

Ti potrebbe interessare anche—>>Caso Harvey Weinstein: spunta il video di una donna da lui abusata

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI