Home Dieta e Alimentazione

Perdi peso con la dieta delle barbabietole

CONDIVIDI

Dieta della barbabietola. Dal menu alle indicazioni per perdere peso mantenendosi in salute.

L’arrivo dell’autunno porta a mangiare alimenti diversi e dai colori che in qualche modo richiamano questa stagione di mezzo, fatta di giornate fredde ma nelle quali si può ancora godere di qualche ora di sole.
La voglia di mixare cibi allegri e colorati con vellutate e piatti caldi e in grado di scaldare è sempre più forte, così come quella di rimettersi in forma prima delle vacanze natalizie che, anche se non sembra, si fanno sempre più vicine.
Oggi, dopo aver visto varie diete come quella a base di frutta e prosciutto e quella del melograno, scopriremo insieme i benefici della barbabietola rossa, ortaggio spesso messo in secondo piano ma ricco di benefici.
Ricca in ferro, la barbabietola contiene diversi zuccheri, il carotene, il potassio, il magnesio, lo iodio, il sodio, l’acido folico e le vitamine del gruppo B e C.
Ottima da consumare sia cruda che cotta tende a migliorare la funzione epatica ed è utile nella lotta contro la stitichezza per via dell’apporto di fibre solubili e insolubili.
Tra le altre cose, la barbabietola si presta anche in caso di anemia, dando maggior vigore a chi la consuma e tutto questo aiutando ad abbassare il colesterolo. Infine, come se non bastasse, grazie al suo valore calorico piuttosto moderato è ottima da consumare all’interno di una dieta che mira a far perdere peso, acquistando energia e combattendo la ritenzione idrica.
Ora che sappiamo qualcosa di più sulla barbabietola, cerchiamo di capire come inserirla all’interno di una dieta.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Dieta delle fibre: perdi peso mantenendoti in forma

Dieta della barbabietola. Menu e indicazioni

Fonte: Istock

A seguire delle combinazioni alimentari dalle quali si può trarre spunto per una o più giornate di dieta a base di barbabietole.

Colazione

  • Una tazza di caffè nero senza zucchero e due fette di pane integrale con formaggio magro
  • Uno yogurt greco senza zucchero, 30 grammi di crusca d’avena e mezza mela
  • Una tazza di tè verde senza zucchero e tre fette biscottate integrali con un cucchiaino di miele

Spuntino

  • Un piccolo frutto di stagione
  • Un centrifugato a base di barbabietole (circa due) e dei pezzetti di mela
  • Uno yogurt magro senza zucchero

Pranzo

  • Insalata di riso con 60 grammi di riso integrale, una barbabietola a cubetti, sottaceti, qualche cubetto di formaggio magro e una confezione di tonno al naturale. Il tutto condito con un cucchiaio di olio extra vergine d’oliva, spezie e poco sale
  • Due uova bio in camicia con 30 grammi di pane integrale tostato e qualche fetta di avocado
  • Un piatto di barbabietole crude tagliate a juliene e condite con un cucchiaino di olio extra vergine d’oliva e qualche goccia di limone. Un piccolo panino integrale

Merenda

  • Un frullato di barbabietole
  • Un uovo sodo
  • Un piccolo frutto di stagione

Cena

  • Insalata di verdure di stagione, pollo e barbabietola da condire con un cucchiaino di olio extra vergine d’oliva, aceto e spezie. Un piccolo panino integrale
  • Pesce alla griglia e verdure di stagione grigliate e condite con un cucchiaino di olio extra vergine d’oliva
  • Vellutata di barbabietola da condire con un cucchiaino di olio extra vergine d’oliva. A seguire 30 grammi di pane integrale

Indicazioni per seguire al meglio la dieta

Durante la dieta è bene cercare di bere circa 2 litri di acqua naturale al giorno, in modo da favorire la naturale eliminazione dei liquidi.
Il sale e i condimenti devono essere ridotti lasciando spazio a olio extra vergine d’oliva, spezie, succo di limone e, al massimo, aceto di riso o di mele.
Fare sempre in modo di abbinare i piatti in modo che se le barbabietole sono presenti a pranzo e negli spuntini non lo siano a cena e viceversa. Va bene invece inserirle a pranzo e a cena se sono assenti dagli spuntini.
Lo sport è come sempre consigliato. Se si deve perdere semplicemente del peso si potrà andare a correre o, se non si è allenate, fare delle camminate veloci. Se invece si vuole migliorare una parte specifica del corpo come, ad esempio, le gambe, il giro vita o le braccia, bisognerà svolgere degli esercizi mirati da fare in palestra o seguendo delle schede precedentemente studiate con un personal trainer.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Dieta sostenibile: perdi peso e fai bene all’ambiente

Pro e contro della dieta a base di barbabietole

Fonte: Istock

A meno di non avere un’allergia alle barbabietole, consumarle non porta alcun problema. L’unica accortezza è quella di non esagerare nel consumo, in quanto pur essendo sane contengono diversi zuccheri.
Chi soffre di patologie di qualsiasi tipo dovrà prima consultare il proprio medico curante.
Se si intende protrarre la dieta per più di due o tre giorni, è indispensabile sentire il parere di un nutrizionista in grado di stilare un piano alimentare indicato alla perdita di peso desiderata e al proprio stile di vita.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI