Home Attualità

Liam Gallagher nei guai: interrogato per un’aggressione in un locale

CONDIVIDI
Liam Gallagher
(screenshot video)

L’ex cantante degli Oasis Liam Gallagher nei guai: è stato interrogato dalla polizia per un’aggressione in un locale ai danni della fidanzata.

Liam Gallagher è stato interrogato a scopo cautelare su ciò che la polizia ha definito “un incidente coerente con un aggressione” in un locale di Londra. La polizia ha detto di essere stata informata del filmato, pubblicato dal Sun, che sembrava mostrare l’ex cantante degli Oasis con la sua fidanzata Debbie Gwyther. Gallagher ha negato di averla aggredita in un post sui social media. “Per prima cosa non ho mai messo le mani su nessuna donna in modo violento. In secondo luogo c’è solo una strega e sappiamo chi è”, ha affermato Liam Gallagher.

Leggi anche –> OASIS: Noel Gallagher racconta come si sono sciolti

Le accuse a Liam Gallagher e le indagini

La polizia metropolitana ha confermato che un uomo è stato interrogato il 25 settembre. Il tabloid The Sun in precedenza ha riferito che le riprese di alcune telecamere di videosorveglianza sembravano mostrare il cantante con la Gwyther alla Chiltern Firehouse a Marylebone il 9 agosto. Una portavoce della polizia ha ammesso che le forze dell’ordine sono a conoscenza dell’esistenza di un filmato che riguarda una presunta aggressione, che sarebbe appunto avvenuta nell’agosto 2018 in un locale in Chiltern Street, a Marylebone.

“Il filmato è stato valutato e verranno fatte indagini sulle circostanze del presunto incidente”, spiega ancora il referente delle forze dell’ordine. “Nessuna specifica accusa è stata ricevuta in questo momento”, sottolinea il portavoce delle forze dell’ordine. La polizia ha concluso che non sono stati effettuati arresti e che continuano le indagini. Non sarebbe la prima volta che il componente degli Oasis si ritrova in situazioni spiacevoli a causa del suo carattere.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI