Home Gossip

“Ho avuto 6 aborti. Mi dicevano che non sarei diventata madre”: lo strazio dalla Balivo

CONDIVIDI

amaurys perez e angela rendeAngela Rende, la moglie di Amaurys Perez, ospite di Caterina Balivo nel programma “Vieni da me” rivela di aver avuto sei aborti prima di diventare madre.

Sei aborti prima di poter diventare genitori. Amaurs Perez e Angela Rende raccontano le difficoltà che hanno dovuto superare per poter formare una famiglia. L’ex campione di pallanuoto e la moglie, ospiti di Caterina Balivo all’interno della trasmissione di Raiuno “Vieni da me”, si sono lasciati andare ad una confessione che ha lasciato tutti a bocca aperta.

Sei aborti prima di diventare genitori: il racconto di Amaurys Perez e Angela Rende

amaurys perez e angela rende

Amaurys Perez e Angela Rende sono genitori di tre bambini. Ad allietare le loro giornate sono Cristian Antonio, Gabriel e la piccola Daisy, nata nel 2017. Prima della loro nascita, però, la coppia ha dovuto affrontare dei momenti davvero difficili. “Ci siamo sposati nel 2006 e io ho avuto sei aborti. Abbiamo girato il mondo per cercare di avere un figlio e i medici ci dicevano che non ne avremmo mai avuto uno nostro” – ha racconta la Rende. Amaurys, poi, ha aggiunto che, insieme alla moglie, era pronto a seguire la strada dell’adozione per poter diventare genitore: “eravamo pronti per l’adozione. Poi è arrivata una carrellata di figli”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE—>“Io in crisi con mio marito per una foto” lo strazio da Caterina Balivo

Amaurys e Angela, oggi, hanno splendida famiglia e, nonostante provengano da due culture diverse, sono davvero molto uniti, felici e innamorati. “La mia fortuna più grande è stata aver incontrato Amaurys. Siamo due pezzi che si incastrano. Nelle nostre diversità perché siamo due opposti siamo molto simili”, ha aggiunto la Rende. Un’unione benedetta anche dalla famiglia di lei. La suocera di Amaurys, infatti, ai microfoni di Vieni da me, ha detto: “quando l’ho conosciuto ho pensato ‘mamma mia quanto è alto’ perchè nella nostra famiglia non siamo altissimi. Poi avevo qualche perplessità perchè pensavo che fosse il solito giocatore straniero arrivato in Italia per giocare e che, dopo averla illusa, sarebbe andato via e invece non è stato così. E’ una persona meravigliosa e sono contenta di averlo nella nostra famiglia”.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI