Home Gossip

“Duemila euro di pensione non mi bastano”: lo sfogo del famoso attore

CONDIVIDI

gianfranco d'angeloGianfranco D’Angelo scatena le polemiche rivelando di essere costretto a lavorare perchè i duemila euro di pensione non gli bastano.

Gianfranco D’Angelo si sfoga ai microfoni di Barbara D’Urso confessando di essere costretto a lavorare perchè i duemila euro di pensione che percepisce ogni mese non gli bastano. Le dichiarazioni che l’attore ha rilasciato davanti alle telecamere di Domenica Live hanno scatenato la polemica.

Gianfranco D’Angela: la verità sulla pensione da duemila euro al mese

Gianfranco D'Angelo: 'Io, respinto al funerale di Frizzi'

Prima di raccontare la sua verità a Domenica Live, Gianfranco D’Angelo ha parlato della sua situazione economica al settimanale Spy. “Prendo una pensione davvero misera. Sono più di cinquant’anni che lavoro: ho iniziato come impiegato nella società telefonica SIP (ora Telecom), poi ho lavorato per la Rai e per Mediaset, ho fatto 51 film e convention in tutto il mondo. Eppure, pur avendo versato regolarmente tutti i contributi, non prendo una buona pensione e non so spiegarmi il perché”, ha raccontato al settimanale “Spy”.

Nel salotto di Domenica Live di Barbara D’Urso, Gianfranco D’Angela ha aggiunto: “Sono 60 anni che lavoro, da quando avevo 20 anni. Ho fatto una bella vita e non mi lamento, ma per potermi godere quello che mi sono conquistato e per stare sereno devo continuare a lavorare. I soldi della pensione non mi bastano. Non sono in miseria, prendo duemila euro al mese”.

Le parole di Gianfranco D’Angelo hanno scatenato accese polemiche al punto che l’attore ha dovuto spiegare il senso delle sue parole al Corriere della Sera. “Non è vero che ho detto di esser povero e soprattutto non mi lamento. Non sono in rovina, dico solo che la pensione che prendo non mi permette di godermi quello che ho costruito. È ovvio che sto meglio rispetto a chi prende 400 euro al mese, ma io ho lavorato per 60 anni. Sessant’anni in cui mi sono fatto in quattro tra Rai, Mediaset, spettacoli e programmi. E c’è chi con 4 anni e 6 mesi porta casa un vitalizio da 6.000 euro. Ripeto: non sono in miseria, ma in proporzione a quello che ho dato mi sembra molto poco. Poi se si vuole fare polemica…”, ha concluso il comico.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI