Home Attualità

Ti senti nervosa? Forse non mangi abbastanza

CONDIVIDI
Fonte: Istock

Il nervosismo costante potrebbe dipendere da una carenza di zuccheri o dall’essere a dieta.

Quante volte capita di sentirsi improvvisamente nervose senza un reale motivo? A volte si tratta di una situazione momentanea e destinata ad esaurirsi in fretta, altre invece il periodo nero può durare addirittura dei giorni, rovinando di fatto ogni situazione in atto e portandoci persino a litigare con amici e conoscenti. Ebbene, a volte non si tratta solo di un problema caratteriale, secondo un recente studio, infatti, repentini cambi di umore possono dipendere dalla fame o da una mancanza improvvisa di glucosio. Dopotutto, si sente dire spesso che gli zuccheri rendono allegri, no? Ebbene, da oggi non si tratterà solo di un detto perché la correlazione tra depressione e fame esiste davvero.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Tre motivi per cui piangere fa bene

La fame potrebbe essere la causa dei repentini cambi di umore

Fonte: Istock

Fame e umore sono collegati tra loro. A svelarlo è stato uno studio condotto dai ricercatori dell’università di Guelph i quali hanno scoperto che la carenza improvvisa di glucosio, che può essere determinata da un’alimentazione priva di zuccheri o da una dieta non ben bilanciata, può rendere particolarmente nervosi ed essere anche la causa di un cattivo umore perenne.
Secondo Thomas Horman, che ha guidato lo studio, questa scoperta può aprire le porte a diversi altri studi e questo perché fino ad oggi in caso di cattivo umore o di stati depressivi si è sempre cercato un riscontro di tipo psicologico. Da quanto appreso, invece, si evince che i motivi alla base di molti stati depressivi possono essere anche di tipo metabolico o alimentare.
Questo collegamento tra umore e fame rende si dimostra incredibilmente importante in quanto rende possibili nuovi studi legati alla correlazione tra disturbi come l’obesità, il diabete, l’anoressia e la bulimia e la presenza di problemi di tipo emotivo come la depressione e gli sbalzi continui d’umore.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Come tornare ad amare la vita

Correlazione che se ben compresa potrebbe portare a trovare una chiave di lettura diversa e in grado di garantire maggiori risultati nella cura di uno o dell’altro aspetto, andando a sfiorare anche problemi minori ma non per questo meno gravi come la fame nervosa o la mancanza di appetito quando si è sotto stress.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI