Home Attualità

Thailandia, tatuatore truffa turisti: niente scritte sacre ma frasi shock

CONDIVIDI

tatuaggi ThailandiaAl posto delle scritte sacre della cultura thai tatuava frasi sconce o ridicole. Svelata la truffa del tatuatore thailandese.

Un viaggio esotico, spirituale, perfetto per innamorarsi di una cultura lontana e affascinante della quale, a vacanze finite, si vuole spesso portare con sé un piccolo frammento.

Ecco perché non è raro che i turisti tornino dalla Thailandia con un nuovo tattoo. Qui infatti l’arte di incidere frasi e disegni sacri sulla pelle è antica e ancora molto sentita, capace di contagiare i turisti divenendo, in effetti, una vera e propria moda.

Non è dunque raro che il visitatore di turno si rechi da qualche tatuatore locale per un “souvenir permanente”, affidandosi alle sue abili mani ma anche alla sua professionalità.

Già perché quante persone sul Pianeta capiscono la lingua parlata in Thailandia? Solitamente ci si affida alla traduzione del tatuatore ma la cosa a volte può apparire rischiosa.

Lo sanno bene i malcapitati caduti nelle mani del truffaldino tatuatore la cui storia è stata raccontata dal sito Thai Visa News.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> IDEE PER VIAGGIARE: cosa si mangia in Thailandia?

Tatuava “involtini primavera” al posto di frasi sacre thai

tatuaggi Thailandia

La truffa è stata scoperta grazie ai social network. Sul web infatti sono state pubblicate le opere di questo tatuatore, immagini che chi comprende la lingua non ha potuto far a meno di commentare.

Al posto di scritte sacre della cultura Thai i turisti si sono ritrovati sulla pelle scritte come “involtini primavera”, “riso con pollo” o ancora il nome di un locale take away famoso per le polpette di pesce. E costoro erano i più fortunati del gruppo.

Altri infatti hanno scoperto di aver inciso sulla propria pelle frasi sconce e parolacce.

Le foto sono state raccolto, il tatuatore individuato e smascherato ma i turisti malcapitati porteranno per sempre sulla pelle la beffa ricordo di un viaggio che doveva esser invece all’insegna della più pura spiritualità. Torna allora a tal proposito attuale la riflessione proposta da molti esponenti dell’inteligencia locale: è giusto che turisti ignari della cultura thai si approprino di tatuaggi dal valore sacro e profondo che spesso non possono a pieno comprendere? C’è chi è arrivato a proporre di precludere ai turisti l’opportunità di tatuarsi in Thailandia.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI