Home Attualità

Scienza: accade negli ultimi istanti di vita del nostro amico a quattro zampe

CONDIVIDI

I veterinari raccontano cosa accade agli animali negli ultimi istanti di vita e mettono in guardia sull’errore che il 90% dei padroni commettono.

Le testimonianze raccolte da moltissimi veterinari non lasciano spazio a dubbi, tutti gli animali poco prima di morire cercano il volto del padrone. Il Daily Mail raccomanda: “Non lasciateli soli, passeranno il tempo a cercare il volto della persona che amano prima di spegnersi”

Negli istanti che precedono la morte hanno bisogno di te

Gli animali per chi sa apprezzarli sono il dono più prezioso, compagni di vita che ci aiutano ad affrontare tutto con una marcia in più. Preziosi alleati di una vita senza stress, sanno sempre come strapparci un sorriso, purtroppo sanno anche come farci tanto male…anche loro si ammalano, a volte precocemente e muoiono lasciandoci nella più totale disperazione. A volte siamo costretti a d alleviare le loro pene ricorrendo all’eutanasia e nel 90 % dei casi, secondo i veterinari commettiamo un terribile errore proprio negli attimi che precedono la sua morte…. li lasciamo soli.

Niente di più sbagliato, stando alle testimonianze dei veterinari, negli ultimi istanti di vita gli animali si guardano intorno cercando i volti di chi ha amato.

È importante per gli animali, come lo è con gli esseri umani, raccogliere tutti i benefici della loro esperienza di vita. Ogni fase della vita ha la sua bellezza e utilità e  viviamo, cresciamo ed impariamo attraverso tutte le diverse fasi della vita. Per la maggior parte delle anime animali l’esperienza di una bella transizione è il pezzo che manca alle loro molte vite di esperienza. La maggior parte dei singoli animali porta nelle loro anime il ricordo di chi ha amato nella sua vita.

L’Hillcrest Veterinary Hospital, una clinica sudafricana, ha condiviso in rete un messaggio profondo e commovente per far capire l’importanza della vicinanza al proprio animale durante la sua transizione:

“Vi prego di non lasciarli. Non fate in modo che passino dalla vita alla morte in una stanza piena di sconosciuti e in un posto che detestano. La cosa che la maggior parte della gente deve sapere, ma che ignora per lo più, è che loro vi cercano quando li lasciate. Passano in rassegna ogni volto nella stanza cercando la persona che amano. Non riescono a capire perché li abbiate lasciati soli proprio quando erano ammalati, spaventati, vecchi o mentre stavano morendo di cancro, quando avevano bisogno del vostro conforto. Non siate dei vigliacchi solo perché pensate che assistere sia troppo difficile per voi”.

In senso collettivo, gli animali portano il ricordo di trilioni e trilioni di vite interrotte attraverso l’aborto, l’eutanasia, il massacro, l’abuso e l’abbandono. Per questo motivo uno dei doni più belli e significativi che possiamo dare ai nostri amati amici è il dono di una transizione sacra e illuminata da questa vita. Non solo i nostri amati animali beneficiano di questo, ma l’intero inconscio collettivo degli animali diventa pervaso da un nuovo messaggio di speranza, e l’esperienza del collettivo inizia a cambiare a poco a poco da una cura amorevole in tutte le fasi della vita .

La morte raramente è indolore, ma c’è molto che possiamo fare per alleviare il disagio rendendo l’esperienza della morte più bella possibile.

Quando si contempla la morte di un compagno animale, è opportuno evitare di distogliere l’attenzione dal processo in corso, l’eutanasia può sempre essere implementata lungo il percorso se diventa necessario. Dedicati interamente al tuo amico a quattro zampe, anche se ti sembra troppo doloroso assistere al suo passaggio a miglior vita.

Ti potrebbe interessare anche—>>>>Bambini e animali domestici in casa: è un bene o un male?

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI