Home Gossip

Donald Trump è presidente perchè geloso di ….Gwen Stefani!

CONDIVIDI
Donald Trump (Getty Images)

Clamoroso, Donald Trump voleva diventare presidente solo per essere più popolare di Gwen Stefani.

Se Donald Trump ha iniziato la corsa alla Casa Bianca è principalmente colpa di Gwen Stefani, secondo Michael Moore.

Donald Trump voleva essere più popolare di Gwen Stefani

Dopo la sua presidenza ne abbiamo sentite di tutti i colori, ma questa indiscrezione è senz’altro tra le più eclatanti. C’è chi è pronto a giurare che la regione per cui Donald Trump è oggi presidente è per via del suo ego sessista! questa l’opinione del regista Michael Moore.

Ll direttore di Bowling for Columbine sta realizzando un documentario Fahrenheit 11/9, nel quale tenta di analizzare “la politica e la natura dello “psicopatico” alla testa degli Stati Uniti”. Egli crede di sapere perché Donald Trump è entrato nella corsa presidenziale. Sarebbe … a causa di Gwen Stefani. A quel tempo, Donald Trump venne a sapere che la cantante giurata di The Voice guadagnava di più di quanto guadagnasse lui che all’epoca lavorava nel programma The Apprentice.

VIDEO NEWSLETTER

 Secondo Michael Moore, Donald Trump non riusciva a sopportare questa idea. “Parlava di andare alla Casa Bianca dal 1998, ma non ha mai voluto davvero diventare presidente”, ha detto il regista a The Hollywood Reporter.

White House … e poi? si lamentava che non c’era un attico alla casa bianca, ha cercato di mettere in competizione NBC con un altro canale, “Voleva mostrare alla NBC che era il più popolare” e poi le cose sono degenerate. Quindi questa non è altro che una questione di ego sessista”.

In questa intervista, Michael Moore non ha esitato a descrivere Donald Trump come “psicopatico”, ha anche predetto che Donald Trump sarebbe stato rieletto alla fine del suo mandato. “Allo stato attuale delle cose, tutti dovrebbero comportarsi come se fosse un Trump con due mandati”, ha detto il regista. Fervore democratico, spera ancora che la sua squadra abbia una possibilità nel 2020. E per questo, Michael Moore dice divolere “una figura forte” come Tom Hanks, Oprah Winfrey o Michelle Obama per rappresentarli.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI