Home Attualità

La rivelazione di Mogol: “Vi spiego perchè Battisti non ha fatto più concerti”

CONDIVIDI

“Lucio Battisti abbandonò le scene perché glielo consigliai io”. Questa clamorosa rivelazione è da parte di Mogol.

 

Un’unione la loro che ha fatto la storia della musica italiana. “Il ’68 fu un anno terribile: o eri falce e martello, o eri un fascista, per quello dissi a Lucio di ritirarsi – racconta Mogol a La Repubblica- meglio stare a casa che essere contestato durante i concerti”. “Addirittura ci accusarono di essere fascisti perché nel testo La collina dei ciliegi venivano nominati i boschi di braccia tese – continua l’autore -. Ma era un’invocazione, i palmi levati l’uno verso l’altro sono diventati saluti fascisti. Che follia”.

 

E poi Mogol rivela cosa li ha divisi: “Nella vita ho una compagna che resterà per sempre al mio fianco, si tratta della stima. E quando proposi a Lucio di dividere le edizioni, lui non volle. Avessi ceduto per tornare insieme, non mi sarei rispettato, e io tengo tantissimo alla mia autostima. Se hai stima di te stesso, hai una compagna fino alla morte”. “Prima che morisse, feci recapitare, in ospedale dove era ricoverato, una lettera. Solo dieci anni dopo seppi che si commosse” conclude il paroliere.

L’inedito di Mogol e Battisti portato alla Siae 7 anni fa

 

Sono passati anni e il mito di Battisti è sempre qui, incrollabile, tenuto sempre verde dai suoi fan vecchi e nuovi che lo amano oggi come ieri. Proprio questi ultimi saranno i più lieti nell’apprendere la notizia del giorno: esiste un inedito di Battisti che forse presto potranno ascoltare in tutta la sua gloria!

A comunicarlo è stato Mogol, il doppio musicale di Battisti, che ha annunciato ai microfoni di Sky Tg24 di avere tra le mani “Il paradiso non è qui”, canzone per cui scrisse le parole ma che poi non fu inclusa nell’album “Una giornata uggiosa”, l’ultimo per il quale i due collaborarono: “Battisti la incise ma poi non la incluse nell’album e noi non abbiamo più lavorato insieme. Perciò ‘Il paradiso non è qui’ è rimasta orfana. Ma non si può più soffocare perché è una delle più  belle che abbiamo scritto“.

Ti potrebbe interessare anche—>>Chi è Jimmy Bennett, l’ attore che accusa Asia Argento di violenza sessuale?

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI