Home Attualità

Abusa del cadavere di una donna appena morta: arrestato vigilantes

CONDIVIDI

Vigilantes sorpreso a fare sesso col cadavere di una donna, l’ospedale lo licenzia.

Cameron Wright, 23 anni, è stato scoperto a praticare erotismo col cadavere in obitorio.

Necrofilia, fantasie perverse

Una guardia di sicurezza in un ospedale del Tennessee è stata scoperta da alcuni colleghi fare sesso con il cadavere di una donna appena deceduta. Sarebbero almeno due i testimoni che lo hanno scoperto nell’obitorio del St. Francis Hospital di Memphis, ha riferito l’ufficio dello sceriffo della contea di Shelby. La donna attendeva l’espianto dei suoi organi. Si tratta una maestra d’asilo di 37 anni deceduta a causa di un attacco cardiaco.

Eravamo già affranti dal dolore, ma quando ho scoperto che la stavano facendo soffrire ancora mi ha fatto male ancora di più”, ha raccontato il padre della vittima, comprensibilmente trafitto dal dolore.

L’ospedale dal canto suo si scusa con la famiglia e fa sapere che:“Trattare le persone con dignità e rispetto è la nostra priorità assoluta. Il comportamento di questo individuo non rappresenta quello che è il nostro ospedale. Queste azioni sono completamente inaccettabili. Siamo rattristati da questo incidente e siamo empatici e solidali con la famiglia del paziente.

Il ragazzo è stato licenziato ed immediatamente arrestato dopo aver ammesso il crimine.

La sorella dell’uomo arrestato, che ha chiesto di rimanere anonima, ha detto alla WREG-TV di Memphis che la personalità di suo fratello era ambigua e ha sollevato domande sul suo stato mentale: Penso che sia ancora una brava persona, ha solo bisogno di aiuto”, ha detto. “Voglio dire, per chiunque faccia qualcosa del genere, deve esserci qualcosa di sbagliato in loro.”

Di persone come Cameron Wright purtroppo ne esistono diverse, sono persone affette da una condizione mentale nota come necrofilia, persone che traggono eccitazione da fantasie perverse. Alcuni semplicemente si accontentano di praticare dei giochi di ruolo in cui uno dei partner si finge morto, altri non si accontentano di fantasticare sulla morte. Non sarebbe inusuale avvistare persone afflitte da necrofilia nei pressi dei cimiteri al fare sesso in presenza di una bara o ricavare piacere dalla vista di immagini di cadaveri.

Ti potrebbe interessare anche—>21enne violentata a Parma, Brumotti difende il presunto stupratore