Home Attualità

Terremoto in Grecia, scossa avvertita fino in Puglia!

CONDIVIDI
Terremoto Grecia
L’epicentro del terremoto (Google)

Un forte terremoto è partito dalla Grecia ma è stato avvertito fino a Brindisi: ecco magnitudo e bollettino

Forte terremoto in Grecia, dove la terra ha tremato per diversi secondi mettendo in grande apprensione la popolazione del posto. La scossa è stata davvero importante, al punto che ha coinvolto l’Albania e addirittura si è sentita fino alla Puglia. Contraccolpi sono stati infatti segnalati a Brindisi, dove diverse persone hanno avvertito il sisma. Per fortuna non si registrano né feriti né danni, sia nel punto dell’epicentro sia in tutte le città, comprese quelle italiane, che hanno avvertito il terremoto partito dalla Grecia. Lì i tremori e i boati sono durati diversi secondi, con forte preoccupazione da parte degli abitanti del posto. Il sisma è iniziato alle 9:12 di stamattina ed è stato di magnitudo 5.2 sulla scala Richter. Secondo quanto riportano i sismologi, l’epicentro nella zona di Karditsa, nei pressi del lago di Plastira, a una profondità di circa 20 chilometri. Karditsa si trova nella regione della Tessaglia, a nord di Atene, nella Grecia continentale.

Leggi anche — > Scossa di terremoto in Centro Italia

Terremoto Grecia, le reazioni in Puglia alle scosse

Il terremoto in Grecia è stato molto forte, partito da Karditsa e propagatosi fino alle coste italiane, percepito distintamente in Salento e principalmente a Brindisi. Su Twitter sono diverse le segnalazioni di utenti che si chiedono da dove sia partito quel terremoto che hanno avvertito così distintamente. Logica la sorpresa nell’apprendere che l’epicentro era proprio in un’altra nazione. La magnitudo 5.2 è piuttosto consistente, ma per fortuna non si sono registrati danni a persone o cose neanche in Grecia. L’onda d’urto del sisma si è propagata finanche ad Atene, dove è stato avvertito con discreta percezione dalla popolazione della capitale greca. Vi terremo aggiornati su ulteriori eventuali sviluppi della situazione.

VIDEO NEWSLETTER