Home Attualità

Papa Francesco sull’omosessualità: mai condannare ma c’è la psichiatria

CONDIVIDI
Papa FrancescoPapa Francesco torna a dire la sua sulla questione omosessualità proponendo dialogo ma anche un ricorso alla psichiatria per i più piccoli.
Che cosa dovrebbe fare una madre o un padre di fronte a un figlio che rivela la propria omosessualità alla famiglia? La questione è certo di quelle delicate e ogni genitore vorrebbe saper gestire un momento tanto importante al meglio, motivo per cui un consiglio autorevole sul tema potrebbe tornare alquanto utile.
A fornire questo supporto è stato recentemente nientemeno che Papa Francesco. Il Pontefice ha affrontato la questione all’interno della conferenza stampa tenutasi sul volo di ritorno da Dublino. Le parole del Papa sono state all’insegna dell’accoglienza, del dialogo e della comprensione ma anche volte a consigliare una particolare prudenza e, perché no, anche un aiuto da parte della psichiatria.

Papa Francesco sull’omosessualità

Getty Images
“Mai dirò che il silenzio è un rimedio. Tu sei mio figlio, sei mia figlia, come io sono tuo padre, tua madre.Parliamo. Quel figlio ha diritto ad una famiglia e non ad essere cacciato via”.
Queste le parole pronunciate recentemente da Papa Francesco sul tema omosessualità, frasi di apertura, amore e comprensione a cui si è però aggiunta una riflessione assai particolare sui diversi comportamenti che un genitore potrebbe assumere in base all’età del figlio che ha deciso di fare coming out:
“Una cosa è quando si manifesta da bambino che ci sono tante cose da fare con la psichiatria, per vedere come sono le cose. Un’altra cosa è quando si manifesta dopo 20 anni o cose del genere”
Un’apertura prudente dunque quella di Papa Francesco, che invita a confidare sempre nel dialogo e nella comprensione a cui i legami d’amore di una famiglia dovrebbero normalmente condurre. Del resto Papa Francesco non è uovo nel pronunciarsi all’insegna della comprensione circa temi un tempo invisi totalmente alla Chiesa: senza dubbio dunque la questione si riaprirà in futuro e il Papa tornerà a dire la sua.