Home Attualità

Ecco come un commento su Facebook ha salvato la vita del suo bambino

CONDIVIDI
Lo sapevate che i social network possono salvare vite umane?
Questa è la storia di una donna incinta che ha salvato la vita di sua figlia leggendo un articolo pubblicato su Facebook.

Contrariamente a quanto alcuni potrebbero credere, i social network non sono totalmente inutili. A volte possiamo trovare consigli e trucchi molto utili e in grado di facilitare notevolmente la nostra vita quotidiana, come è accaduto a questa donna.

Una vita salvata grazie a un articolo pubblicato su Facebook

La gravidanza è un momento molto piacevole e molto difficile da vivere. Questo è un periodo durante il quale le donne incinte hanno l’opportunità di scoprire sensazioni meravigliose che prima non conoscevano. Ma è anche un periodo delicato in cui devono prestare particolare attenzione al loro stato di salute e quello del loro bambino per evitare ogni tipo di inconveniente. Questa è la storia di una donna incinta che soffriva di prurito molto doloroso e che è riuscita a salvare il suo bambino grazie ai consigli dei suoi amici di Facebook.

Tutto andava bene per Christina, una donna incinta che stava aspettando con grande fretta l’arrivo del suo bambino. Ma un giorno, la madre ha iniziato a soffrire di prurito molto intenso, tanto che le impediva di dormire durante la notte. Preoccupata da questo insolito sintomo, decise di pubblicare un articolo sul suo account Facebook, in cui chiese il parere dei suoi amici.

Pochi minuti dopo la pubblicazione del suo articolo, Christina è rimasta scioccata dai commenti delle sue amiche. Le hanno spiegato che doveva assolutamente consultare il suo medico e che il prurito di cui soffriva poteva essere il sintomo di una malattia chiamata colestasi, una malattia che poteva causare la morte del suo bambino! Spaventata da ciò che aveva appena appreso, Christina fece subito  visita al suo medico, il quale le confermò che il suo prurito in realtà riferiva la presenza di colestasi e che se non si fosse recata quel giorno da lui, avrebbe potuto mettere la vita del suo bambino seriamente in pericolo.

Grazie al consiglio dei suoi amici, e con l’aiuto del suo medico, Christina è stata in grado di dare alla luce una bellissima bambina a marzo del 2018.

Morale della storia? Non trascurare mai un sintomo  e non esitare mai a fare controlli regolari durante la gravidanza.

Cos’è la colestasi gestazionale?

La colestasi gestazionale è una condizione del fegato che di solito si verifica durante gli ultimi mesi di gravidanza (ultimo trimestre). Questa malattia è caratterizzata da una disfunzione nelle cellule del fegato che non riescono più a evacuare gli acidi biliari. Questi ultimi poi passano nel sangue e si accumulano lì, rischiando di raggiungere il feto attraverso la placenta. La colestasi congenita può essere causata da squilibri ormonali, fattori genetici e il suo impatto sulla salute del feto può essere molto pericoloso.

Quali sono i sintomi della colestasi della gravidanza?

La colestasi congenita può essere indicata da diversi sintomi, che sfortunatamente spesso passano inosservati da molte donne in gravidanza. Ecco l’elenco di questi sintomi:

– Grave e frequente prurito localizzato in diverse parti del corpo, e più in particolare nelle mani e nei piedi.

– Urina di colore scuro.

– Dolore addominale.

– Stanchezza generale e persistente.

– Perdita di appetito.

– Depressione e insonnia.

– Ingiallimento degli occhi e della pelle.

– Nausea e vomito.

Nota: sebbene questi sintomi non indichino necessariamente la presenza di colestasi, si consiglia vivamente di consultare il proprio medico non appena si presentano.

Come evitare la colestasi della gravidanza e altre malattie legate alla gravidanza?

Ecco alcuni consigli molto importanti da seguire se vuoi trascorrere la tua gravidanza nelle migliori condizioni, mentre ti prendi cura della salute del tuo feto:

– Adottate una dieta sana ed equilibrata, concentrati su frutta e verdura ed evita i cibi lavorati. Questi possono avere un impatto molto negativo sulla tua salute e su quella del tuo bambino.

– Se il medico prescrive integratori alimentari durante la gravidanza, assumeteli, ma non superare mai le dosi raccomandate.

– Combattete l’inattività fisica e lo stress praticando attività sportive adattate alle donne incinte.

– Non eseguite attività che richiedono un grande sforzo.

– Smettete di fumare e consumare bevande alcoliche ed evitate di frequentare luoghi fumosi.

– Consultate regolarmente il ginecologo anche quando tutto sembra funzionare normalmente.

– Idratate il corpo bevendo una quantità sufficiente di acqua ogni giorno.

– Dormite abbastanza (almeno 8 ore al giorno).

– Indossate abiti comodi ed evitare abiti stretti e tessuti troppo appiccicosi.

– Prestate particolare attenzione all’ igiene per evitare possibili infezioni.

– Non prendete mai medicine senza prescrizione medica e senza chiedere il parere di uno specialista.

Ti potrebbe interessare anche—>Amanti su Facebook, si incontrano in albergo: poi la brutta sorpresa