Home Salute e Benessere

4 tipi di pentole tossiche da evitare e 4 alternative sicure

CONDIVIDI

Le pentole sono qualcosa a cui non prestiamo molta attenzione. Niente di più sbagliato, le pentole sono gli assassini silenziosi della nostra cucina e bisognerebbe fare molta attenzione a quali acquistiamo.

Abbiamo iniziato a cambiare il nostro stile di vita convertendoci ad uno più sano. Tendiamo a cucinare cibo salutare ad attivate la nostra vita sedentaria, a mettere nell’ angololo stress…Ma ti sei mai chiesto quale effetto hanno le tue pentole sul cibo sano che ci cucini dentro? È tempo che tu te lo chieda. Ci sono pericoli nascosti che risiedono nella tua cucina. Quando sottoponiamo il nostro cibo a pentole, padelle e plastica fatta di materiale tossico, stiamo permettendo il trasferimento a flusso libero di sostanze chimiche nel nostro cibo. Sul mercato troviamo molte pentole come quelle antiaderenti, di teflon, d’acciaio inossidabile, d’alluminio, ecc. che promuovono una facile pulizia e un facile utilizzo. Ma sono davvero sicure?

Pentole tossiche e pentole sicure

Alcune pentole scaricano segretamente sostanze tossiche e sostanze chimiche nel vostro cibo. Vorresti davvero rischiare la salute tua e della tua famiglia? Questi strumenti di cottura sono in realtà minacce per la salute mascherate da pentole e padelle. È importante che tu conosca quali sono le pentole sicure e quelle da evitare prima che tu ne acquisti una. Dopo tutto, è come scegliere cibo sano dal negozio di alimentari,  devi essere sicuro che sia privo di rischi per la salute. Ecco un elenco delle pentole dannose a cui dovresti mostrare la porta.

1. Butta via il teflon

Le pentole e padelle in teflon sono così lisce, morbide e scivolose. Sono presenti in ogni cucina in quanto non lasciano che il cibo si attacchi alla superficie. Certo, sono facili da pulire (proprio come mostra la pubblicità)ma la maggior parte di noi non è consapevole dei rischi alla base del rivestimento in Teflon. Il Teflon, noto anche come PTFE (politetrafluoroetilene) è un polimero sintetico. Questo rivestimento sugli utensili rilascia fumi tossici se riscaldati per troppo tempo. Causa sintomi simil-influenzali e aumenta il rischio di colesterolo alto, disfunzione tiroidea e infertilità. Inoltre, le pentole antiaderenti possono facilmente filtrare altri elementi tossici nel cibo aggiungendo al vaso di Pandora, l’acido perfluoroottanoico (PFOA) utilizzato per produrre il teflon ha proprietà cancerogene.
Alternativa sicura: pentole in ghisa
Una delle pentole più antiche e sicure sono quelle del pentolame in ghisa. Non solo si riscalda bene e tiene lontano da sostanze chimiche tossiche che filtrano nel cibo, ma conferisce anche del ferro al tuo cibo, un minerale che dovresti assumere per la salute. Inoltre, le pentole in ghisa sono molto resistenti. E se vuoi renderle antiaderenti, puoi strofinarle con dell’olio.

2. Di di no all’ alluminio

L’alluminio è il metallo più accessibile per mantenere il cibo caldo, versatile e leggero. Usato soprattutto  per le cotture in forno, in pochi sanno che l’alluminio ha anche una forte influenza sugli esseri umani in quanto causa la malattia di Alzheimer. L’alluminio è una neurotossina nota che contribuirà solo a farvimalare o intossicare.
Alternativa sicura: pentole di vetro

Se vuoi mantenere il tuo cibo caldo a lungo, opta per pentole di vetro. È un pentolame infallibile che non rilascia cattivi odori o sostanze tossiche. Inoltre, ci sono opzioni disponibili per microonde e forno. Inoltre, è facile da usare! La prima ragione per cui dovresti comprarle è per la loro longevità, che è limitata solo dalla rottura.

3. Non farti ingannare dagli utensili di rame lucenti

Il pentolame in rame è la scelta di molti per le sue proprietà conduttive. Siccome il rame è sempre di tendenza, facendo una passeggiata lungo il supermercato si possono ammirare scaffali pieni di bottiglie di rame, tazze di rame, utensili di rame…. tutto di rame! Potresti perfino incorrere in qualche venditore che te lo descrive fantastico per la tua salute. La prossima volta che ascolterai qualcosa del genere, mostragli questa informazione:

Quando il vasellame di rame non rivestito viene riscaldato, lascia enormi quantità di rame tossico nel cibo. Questo può portare ad avvelenamento da metalli pesanti. Anche un rivestimento di nichel è altamente pericoloso.
Alternativa sicura: acciaio inossidabile

C’è una grande sicurezza in cucina, le pentole in acciaio inossidabile. Questo materiale resiste alla prova del tempo e inoltre la sua superficie non si graffia mai e restano sempre belle e brillanti. Unica pecca il peso, rispetto ad altre pentole sono meno maneggevoli.

4. Non lasciare che le pentole con rivestimento in ceramica ti ingannino

L’acquisto delle pentole in ceramica è un pò complicato. Sono eleganti e resistenti, ma sono sicure solo quando sono 100% ceramica. Spesso le stoviglie che si spacciano di ceramica hanno solo un rivestimento ceramico che con l’utilizzo inizia a scheggiarsi. Il piombo e il cadmio del rivestimento penetrano nel cibo, portando così ad intossicazione alimentare. Se non vuoi finire con mal di testa, dolori addominali e problemi di fertilità, evitale.
Alternativa sicura: 100% ceramica

Optate per pentole in ceramica che non sono smaltate o rivestite. Se li hai nella tua cucina, hai la più sicura delle pentole. È derivato da materiali naturali ed è privo di tossine.

Ti potrebbe interessare anche—>Come lucidare le pentole in modo naturale ed economico