Amanti su Facebook, si incontrano in albergo: poi la brutta sorpresa

amanti FacebookSi erano conosciuti su Facebook e si incontravano regolarmente in albergo, ma un giorno lui compie una mossa davvero fuori luogo

Amanti su Facebook, ma poi… che brutta sorpresa! Una curiosa disavventura per una donna veneta, che ha conosciuto sul popolare social network americano un uomo che sembrava proprio quello giusto. Lei 31 anni, di Fiesso, un paese in provincia di Venezia, lui di una cittadina in provincia di Udine, Buja. Si sono conosciuti tre mesi fa, hanno iniziato a corteggiarsi e poi hanno deciso di vedersi, consumando il loro amore in albergo. Sembrava andare tutto a gonfie vele, tanto che i due amanti su Facebook hanno continuato a vedersi e rivedersi, incontrandosi due volte al mese in un hotel di Padova, a metà strada. Stava nascendo qualcosa, ma la donna era ignara che in realtà stava per nascere una bruttissima sorpresa. Giovedì i due si sono dati appuntamento nel solito albergo, sono stati insieme e si sono goduti una bella giornata, ma poi c’è stato un imprevisto: il suo amante social si è rivelato un gran bel truffaldino.

Leggi anche — > Facebook, novità per la sicurezza: si può richiedere il riconoscimento facciale

Amanti su Facebook, si incontrano e lui la rapina

Un finale davvero inglorioso per una storia che sembrava potesse prendere una piega più seria di qualche incontro clandestino fra due amanti su Facebook. Alle 6.30 del mattino i due si sono lasciati dopo una notte di passione vissuta insieme nell’albergo di Padova, e lei stava accompagnando il suo amico alla stazione, per prendere il treno e tornare a casa. Ma in quel momento la brutta sorpresa. Mentre lei era intenta a guidare, l’uomo ha messo le mani nella sua borsa e le ha sottratto il portafoglio con i 400 euro che teneva dentro. Lei lo ha scoperto e c’è stato un violento litigio, con la minaccia di denunciarlo alla Polizia. Al che lui l’ha colpita violentemente in faccia con uno zaino, è sceso dalla macchina ed è scappato via a piedi. Ma non poteva fare molta strada: è stato rintracciato poco dopo dai carabinieri, allertati da un passante, mentre era in stazione pronto per tornare a Udine. Arrestato, è stato poi denunciato per rapina impropria.

Leggi anche — > Facebook potrebbe rendere presto i gruppi a pagamento

 

Da leggere