Home Attualità

Strofinacci da cucina: pericolosi per la salute

CONDIVIDI
Fonte: Istock

Gli strofinacci da cucina sono potenzialmente pericolosi.

Avete presente gli strofinacci da cucina, solitamente tenuti appesi in un angolo o affidati alla maniglia dello sportello del forno? All’apparenza utili per asciugarsi le mani nei momenti più critici o per tamponare schizzi d’acqua improvvisi, questi aiutanti che per anni hanno svolto il ruolo di assistenti silenziosi, sembrano celare un pericolo piuttosto grave. Un recente studio, infatti, ha lasciato emergere come l’uso frequente degli strofinacci da cucina possa essere una delle prime cause di contaminazione batterica dei cibi, il tutto con rischio di intossicazioni alimentari anche gravi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Ictus dopo il parrucchiere: donna richiede risarcimento record

Strofinacci da cucina, ecco perché sono pericolosi per la salute

Fonte: Pixabay

A rivelarlo è stato uno studio condotto dall’università delle isole Mauritius attraverso il quale è emerso che su 100 campioni di strofinacci, usati per un mese da famiglie diverse, sono stati trovati batteri potenzialmente pericolosi come quelli appartenenti alla famiglia dell’Esterichia coli (presenti nel 36,7% dei casi) o della famiglia degli enterococchi (36%) e dello stafilococco aureo (14,3%).
Questi valori sono stati trovati in percentuale addirittura maggiore nelle famiglie più numerose e con bambini.
Un problema da non sottovalutare visto i rischi evidenti e fortemente dannosi per la nostra salute.
Ma come risolvere il problema? Secondo gli esperti, la prima cosa da fare è quella di evitare di usare gli strofinacci per scopi diversi, differenziando quelli per asciugarsi le mani da quelli per tamponare i ripiani o asciugare piatti e bicchieri. Ancor meglio sarebbe evitarne del tutto l’uso per dar spazio a panni mono uso o a carta usa e getta, miglior alternativa per ambienti pericolosi come la cucina.
In alternativa, se proprio non si vuole rinunciare alla comodità degli strofinacci, questi andrebbero tenuti per non più di una settimana per poi essere lavati ad alte temperature.
In ogni caso, resta comunque sconsigliato l’uso per asciugarsi le mani dopo aver toccato il cibo, specie quando si tratta di uova, pesce o carne cruda.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Latte: ecco perché non andrebbe conservato nello sportello del frigo

Solo in questo modo la contaminazione batterica potrà essere evitata o ridotta al punto tale da non rappresentare più un pericolo per la salute. Cosa ancor più importante se in casa si hanno bambini o persone anziane.