Home Dieta e Alimentazione

Dieta anti caldo: come restare in forma combattendo l’afa

CONDIVIDI
Fonte: Istock

Scopriamo insieme come mantenerci in linea con la dieta anti caldo.

L’estate è da sempre una stagione tanto attesa per certi versi ma critica per altri. Alle storiche prove costume da vincere e alle diete ferree alle quali sottostare per sperare di farcela, si unisce infatti anche il caldo opprimente che nel periodo centrale della stagione è così forte da lasciare quasi senza respiro. Per questo motivo, oggi, pur restando in tema di diete, cercheremo di puntare l’attenzione su una dieta ideata appositamente per combattere l’afa. Per questo motivo, quindi, dopo aver visto la dieta dell’anguria e quella delle ciliegie, scopriremo quali sono gli alimenti indicati per combattere la sensazione di caldo e come abbinarli tra loro per avere una combinazione vincente che ci aiuti al contempo a mantenerci in forma smagliante.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Dieta dell’ananas: per sgonfiarsi e perdere fino a 2 kg in 3 giorni

Dieta anti caldo. Menu e indicazioni per un’alimentazione a prova d’estate

Fonte: Istock

Quando le giornate si fanno più calde è inevitabile pensare a degli stratagemmi per viverle al meglio, affrontando i momenti più critici e l’afa giornaliera nel modo migliore e senza uscirne del tutto privi di energia. Tra sudore e sole che picchia i rischi di perdere sali minerali e di sentirsi spossati sono indubbiamente alti, così, oltre alle buone norme di sopravvivenza che giornali e Tg non ci fanno mai mancare, è sempre bene ricordare che anche il cibo può contribuire in modo importante sul nostro stato di benessere. Oltre a bere almeno due litri di acqua naturale al giorno ci sono infatti diversi alimenti consigliati dai nutrizionisti in quanto ottimi per rinfrescare, idratare e supportare il nostro organismo. Tra questi figurano l’anguria, i cetrioli, le zucchine ed il miele ai quali vanno aggiunti anche carni bianche, yogurt e frutta e verdure di vario tipo. Tutti ottimi per preservare le energie e non rischiare un crollo della pressione.
Proviamo quindi a vedere un piano settimanale per mantenere la linea e sconfiggere al contempo il caldo opprimente grazie all’aiuto di cibi freschi e ricchi di proprietà adatte allo scopo.

Lunedì
Colazione: Un bicchiere di latte parzialmente scremato (anche di tipo vegetale) e tre fette biscottate integrale con un velo di miele
Spuntino: Una fetta di anguria
Pranzo: Insalata di pasta con 60 gr di pasta integrale, tonno al naturale, pomodorini, cipolle e peperoni, condita con un cucchiaio di olio extra vergine d’olia. A seguire una piccola macedonia di frutta
Merenda: Uno yogurt magro con una manciata di frutta secca
Cena: Una porzione di pesce bianco arrostito e accompagnato da verdure grigliate e condite con un cucchiaio di olio extra vergine d’oliva. Due fette di ananas

Martedì
Colazione: 170 gr di yogurt greco con una mela a pezzetti, 3 noci ed un cucchiaino di miele
Spuntino: Una piccola macedonia
Pranzo: Insalata mista con 90 gr di pollo, cetrioli e pomodori condita con un cucchiaio di olio extra vergine d’oliva. A seguire 30 gr di pane integrale e una mela
Merenda: Due palline di gelato alla crema e al melone
Cena: Tre fette di melone condito con poco sale e pepe e 60 gr di prosciutto crudo

Mercoledì
Colazione: Una tazza di tè verde con 4 biscotti integrali
Spuntino: Una ciotola di ciliegie
Pranzo: Una porzione abbondante di spaghetti di zucchine conditi con pollo, peperoni, cipolle e un cucchiaio di olio extra vergine d’oliva. A seguire una mela
Merenda: Uno yogurt magro con una manciata di frutta secca
Cena: Una porzione di salmone affumicato e un’insalata mista condita con un cucchiaio di olio extra vergine d’oliva

Giovedì
Colazione: Un bicchiere di latte parzialmente scremato (anche di tipo vegetale), 30 gr di cereali integrali e 5 mandorle
Spuntino: Una fetta d’anguria
Pranzo: Insalata di riso con 60 gr di riso integrale con tonno al naturale ed un uovo e condimento per riso light o verdure di stagione, il tutto condito con un cucchiaio di olio extra vergine d’oliva. A seguire una piccola macedonia
Merenda: Uno yogurt magro con una manciata di frutta
Cena: Una porzione di petto di pollo alla griglia con contorno di insalata di pomodori, cetrioli e peperoni condita con un cucchiaio di olio extra vergine d’oliva. Una mela

Venerdì
Colazione: Un tortino realizzato con 30 gr di farina integrale, 70 gr di yogurt greco, due albumi e della frutta da inserire a metà cottura. Da cuocere in padella e arricchire con una manciata di frutta secca.
Spuntino: Due fette di ananas
Pranzo: 70 gr di bresaola con scaglie di parmigiano e rucola, il tutto condito con un cucchiaio di olio extra vergine d’oliva e olio. A seguire 30 gr di pane integrale e una mela
Merenda: Una fetta di anguria
Cena: Salmone cotto alla griglia con contorno di zucchine e melanzane saltate in padella e condite con un cucchiaio di olio extra vergine d’oliva. Una mela

Sabato
Colazione: Una tazza di tè freddo senza zucchero e un piccolo toast
Spuntino: Una fetta di anguria
Pranzo: Insalata mista con 60 gr di pollo, due cucchiai di ceci, cetriolo, cipolle e pomodorini, condita con un cucchiaio di olio extra vergine d’oliva e da accompagnare con 20 gr di pane integrale. Una piccola macedonia
Merenda: Uno yogurt magro con una manciata di frutta secca
Cena: Una porzione di formaggio magro (tipo Philadelphia, sracchino o fiocchi di latte) con 30 gr di pane integrale e contorno di insalata mista condita con un cucchiaino di olio extra vergine d’oliva. Una pesca

Domenica
Colazione: Una tazza di tè verde con tre fette biscottate integrali con un cucchiaino di miele
Spuntino: Uno yogurt magro con una manciata di frutta secca
Pranzo: 60 gr di riso integrale o Venere con pesce spada, zucchine, e pomodorini. Un’insalata mista condita con un cucchiaio di olio extra vergine d’oliva e due fette di ananas
Merenda: Una fetta di anguria
Cena: Una porzione di tofu o di seitan alla piastra e verdure di stagione saltate e condite con mezzo cucchiaino di olio extra vergine d’oliva. Una piccola macedonia

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Come dimagrire facilmente con la dieta delle prugne secche

Indicazioni per la dieta anti caldo

Come condimenti, oltre all’olio già indicato nel piano settimanale, si possono usare poco sale, spezie a piacere, succo di limone e aceto di vino, di riso o di mele. Nell’insalata di riso, in via del tutto eccezionale si può sostituire l’olio con un cucchiaino di maionese light.
È opportuno bere almeno due litri di acqua naturale al giorno.
È consigliato fare un po’ di attività fisica nelle ore meno calde. Se non si va in palestra si può optare per una passeggiata a passo sostenuto a cui far seguire uno degli spuntini.

Pro e contro della dieta

Fonte: Istock

Questa dieta che è un esempio di ciò che si può mangiare settimanalmente per sopportare al meglio il caldo afoso, è ottima sia per chi non vuole rinunciare la linea raggiunta che per chi intende perdere ancora qualche chilo. Può essere seguita per breve tempo perché pur essendo bilanciata è sempre meglio non starei troppo bassi con le calorie per lunghi periodi. Il rischio è infatti quello di danneggiare il metabolismo basale. Come sempre, prima di iniziare una qualsiasi dieta è sempre meglio sentire il parere del proprio medico curante o affidarsi ad un nutrizionista in grado di stilare un piano alimentare studiato appositamente sulla persona e ideato per far perdere il giusto peso corporeo in modo definitivo. Infine, se si hanno molti chili da perdere è bene farsi seguire anche da un personal trainer in grado di individuare i giusti esercizi da seguire per raggiungere al meglio la forma fisica desiderata.