Home Dieta e Alimentazione

Dieta estiva: dimagrisci facilmente con il menu da spiaggia

CONDIVIDI
Fonte: Istock

Trucchi e menu per proseguire la dieta anche durante le giornate al mare.

L’arrivo dell’estate è quasi sempre indice di due grandi obbiettivi, la prova costume e delle giornate di totale relax da trascorrere al mare insieme agli amici o alla propria metà. Purtroppo, chi si trova a dieta o in mantenimento deve scontrarsi troppo spesso con la difficoltà oggettiva di seguire una dieta al mare. Il caldo e la presenza di chioschi pronti a vendere solo gelati o panini decisamente anti dieta rende infatti particolarmente difficile il non cadere in tentazione. Peccato che se un peccato di gola ogni tanto può rappresentare anche un momento di risalita per il metabolismo, il ripetersi di assaggi giornalieri finisce quasi sempre con il rovinare i risultati raggiunti, portando ad un senso di scoraggiamento che per tante rappresenta anche la fine della dieta e dei buoni propositi portati avanti fino a quel momento.
Un modo di fare che spesso si innesca in automatico ma che è sconsigliabile perseguire, visto e considerato che esistono alternative ben più valide. La buona notizia, infatti, è che per chi vuole trascorrere delle giornate al mare nonostante la dieta, esiste una soluzione ben più semplice del previsto. Da oggi, quindi, non si dovrà più scegliere tra il sentirsi in forma ed il relax al mare, anzi, si potranno unire le due cose ottenendo risultati ottimi sia in fase di chili persi che di buon umore acquisito. Come? Semplicemente organizzandosi e preparandosi degli spuntini freschi da fare in spiaggia. Alcuni di questi saranno così buoni da invogliare anche gli amici dipendenti dai panini a volerli provare. Provare per credere.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Perdi peso facilmente con la dieta delle bacchette

Dieta da spiaggia. Come organizzarsi al meglio per unire dieta e giornate di mare.

Fonte: Istock

Iniziamo questa piccola guida con dei consigli, alcuni dei quali giungono da Isabel Maples, dell’Academy Of Nutrition and Dietetics Usa la quale ha stilato alcune linee guida per una scelta consapevole dei cibi che è meglio portare con se quando si va al mare e si intende passare diverse ore sotto il sole.

  • Per prima cosa è indispensabile pensare in prospettiva e organizzarsi con una borsa frigo, in grado di tenere al fresco i cibi che si intendono consumare sotto il sole cocente
  • Un altro passo fondamentale è ovviamente quello della scelta degli alimenti da portare con se, optando tra quelli che si mantengono meglio e che non deperiscono in fretta. La frutta estiva, in tal caso, è un grande aiuto, sia per l’apporto di sali minerali che per la freschezza e la particolarità di riuscire a mantenersi a lungo sia dentro che fuori dalla borsa termica
  • Infine, non va mai dimenticato di portare con se dell’acqua, del té (meglio se non zuccherato), delle spremute d’arancia o dei succhi di frutta, possibilmente freschi o senza zuccheri. Questi ultimi, infatti, oltre a non togliere la sete, rischiano di farla aumentare, amplificando al contempo la voglia di dolci.

Detto ciò, pensiamo a una giornata tipo per chi ha voglia di andare al mare e nella quale saranno presenti anche delle varianti per chi ha intenzione di trascorrere così l’intero week end o la settimana.

Menu da spiaggia. Ecco cosa mangiare quando si va al mare

Fonte: Istock

Colazione: La prima colazione resta il pasto più importante della giornata, sia che si decida di andare al mare o meno. Ovviamente se si desidera fare il bagno fin dalle prime ore, è preferibile mangiare qualcosa di leggero, optando per uno spuntino più sostanzioso da fare immediatamente dopo essersi rilassati in acqua.
Per partire quindi, si può optare con una tazza di tè e due o tre biscotti secchi o 30 gr di cereali integrali ai quali aggiungere una manciata di frutta secca.
Qualora si ha in previsione di fare il primo bagno dopo qualche ora, si potrà optare per qualcosa di più sostanzioso come quattro albumi strapazzati con una fetta di pane integrale o un pancake proteico. Inutile dire che se si abita di fronte la spiaggia e si sa già che la prima azione della giornata sarà quella di tuffarsi in acqua, è preferibile attendere prima di mangiare.

Spuntino: Se dopo il bagno manca ancora del tempo prima del pranzo, uno spuntino sarà l’ideale per non arrivare al momento clou della giornata affamati. In questo modo sarà più facile resistere ai profumi o ai gelati che gli amici tenderanno ad offrirvi. Se a colazione si è mangiato poco o non si è mangiato affatto, l’ideale è portarsi da casa un piccolo panino integrale farcito con pomodori, cetriolini e formaggio magro. Chi ha fatto una buona colazione, invece, potrà optare per un frutto o un succo senza zucchero.

Pranzo: Questo è forse il momento più difficile della giornata. Quello in cui amici e conoscenti inizieranno a gustare gelati, panini e alimenti tecnicamente proibiti per chi è a dieta. Se prima si è già mangiato il panino, si potrà variare optando per un’ottima insalata a base di anguria, feta e olive. Un modo gustosissimo di affrontare il pranzo e dall’aspetto così invitante che anche gli amici si sentiranno invogliati a provare. Meglio pensare a qualche porzione in più, quindi, perché potresti rischiare di rimanere senza niente a forza di elargire assaggi. Se si desidera qualcosa di più classico si può optare per un panino a base di pollo, lattuga e due o tre cucchiaini di maionese light, ad un’insalata di riso realizzata con un condimento light o ad un buon panino con tonno al naturale e pomodori.

Merenda: La merenda perfetta potrebbe essere una porzione di anguria precedentemente tagliato a cubetti o una macedonia abbondante in grado di rinfrescare e a appagare il senso di fame.

Cena: In genere la cena si consuma a casa subito dopo essere tornati dal mare. In questo caso è una buona idea preparare prima qualcosa, in modo da non rischiare di addentare la prima cosa che si trova sotto mano. Un’insalata già pronta da accompagnare a del salmone affumicato potrebbe essere una buona scelta. Altre proteine potrebbero essere dei fiocchi di latte, del tonno al naturale o un paio di uova sode. Se invece ci si trova a mangiare ancora tra amici, si può restare sempre nel team insalate, scegliendone una gustosa da condire moderatamente. Se tutti decidono di andare per gelati, ovviamente, è meglio non fare l’asociale, preferendo la coppetta a coni e brioches e scegliendo un gusto alla crema, in grado di rallentare gli zuccheri grazie all’apporto di grassi, limitando così eventuali picchi glicemici con conseguenti innalzamenti dell’insulina. Cosa che oltre a far prendere peso può contribuire a far tornare la fame subito dopo. E se la cena fuori capita una volta sola? In tal caso, anche una buona pizza potrebbe rientrare nel piano alimentare. Basterà sceglierne una che sia il più possibile bilanciata e che contenga anche la giusta dose di proteine e cercare di mangiarne metà o di evitare i bordi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Bilancia: come e quando pesarsi per non sbagliare

È importante ricordare che in vacanza è importantissimo anche non stressarsi e che un solo pasto fuori dagli schemi non può nuocere a nessuna dieta se gli altri giorni si mangia in modo sano e bilanciato e se a ciò si uniscono allenamento ed introduzione dei giusti liquidi. Quindi, presa nota dei consigli alimentari, ricorda sempre che la strada migliore é sempre quella dell’equilibrio.