Home Attualità

Ciclismo: impresa di Nibali, ma è il fratello minore Antonio

CONDIVIDI
Antonio Nibali
(PHILIPPE LOPEZ/AFP/Getty Images)

Ciclismo: impresa di Nibali che si impone in solitaria nella settima tappa, ma è il fratello minore Antonio e siamo in Austria e non in Francia.

Vincenzo Nibali, il più forte ciclista italiano dell’ultimo decennio, è impegnato in questi giorni nel Tour de France, che ha preparato “snobbando” il Giro d’Italia. Nel frattempo, il fratello minore Antonio, che corre per il team Bahrain-Merida, la stessa squadra del fratello più noto, si toglie una piccola grande soddisfazione personale.

Leggi anche –> Giro d’Italia 2018, omaggio a Michele Scarponi: carriera e successi

Prima vittoria da professionista per Antonio Nibali

(PHILIPPE LOPEZ/AFP/Getty Images)

Dallo scorso anno gregario del fratello e di Domenico Pozzovivo, ha dato il suo contributo per i due capitani sia alla Vuelta spagnola 2017 che in questa edizione del Giro d’Italia. Ma ora il giovane corridore si toglie anche una piccola soddisfazione: infatti, ha vinto la prima gara da professionista. Succede nella Osterreich Rundfahrt, dove Antonio Nibali ha conquistato vincendo in solitaria la settima tappa.

Antonio Nibali ha preceduto su traguardo il polacco Pawel Cieslik (CCC Sprandi Polkowice) e il russo Artem Nych (Gazprom – Rusvelo). Il Giro d’Austria sta regalando molte soddisfazioni alla squadra della quale fa parte Antonio Nibali, che con quella di oggi ha conquistato quattro delle sette tappe finora disputate. Infatti, la prima frazione è stata vinta da Matej Mohoric, oggi quinto, mentre due sono stati i successi di Giovanni Visconti. Nulla cambia nella classifica generale: al comando il belga Ben Hermans (Israel Cycling) con 18 secondi di vantaggio sull’austriaco Hermann Pernsteiner (Bahrain Merida).

Impresa in solitaria di Antonio Nibali

Antonio Nibali aveva messo in mostra una buona condizione fisica nei giorni scorsi lavorando per i compagni di squadra e ottenendo anche un quarto posto. Oggi invece è andato all’attacco nella difficile frazione del Sonntagberg. Stavolta, al contrario di altre occasioni, è riuscito a tagliare il traguardo in solitario. La tappa di oggi era in un circuito da ripetere 4 volte e mezzo.

L’arrivo era posto in cima alla breve ma dura salita di Sonntagberg (3.7 km al 9.2%), che è stata scalata per cinque volte. Dunque, Antonio Nibali ha fatto vedere di che pasta è fatto, imponendosi da campione, dopo essere andato subito all’attacco in un gruppo di tredici corridori.