Home Coppia

Scopri se ti tradisce online

CONDIVIDI
Fonte: Istock

I segnali che possono indicare un tradimento online.

Quando si parla di tradimento, la prima immagine che viene in mente è quella del proprio compagno tra le braccia di un’altra persona. Le più insicure o sospettose si saranno trovate almeno una volta nella triste condizione di rovistare tra le sue cose in cerca di indizi in grado di provare un’eventuale tresca. Oggi, però, le cose sono molto cambiate e con l’avvento di internet e dei social, il tradimento può avvenire anche sulla rete, coinvolgendo ex riapparse magicamente su Facebook o persone conosciute online e non ancora incontrate nella vita reale. Che il rapporto sia stato o meno consumato, infatti, la verità è che certe relazioni nascono comunque e che anche una storia d’amore virtuale, laddove ci fosse un forte legame, può essere considerata un tradimento a tutti gli effetti. Ma come fare a capire se la tua dolce metà sta avendo una relazione online? Per fortuna gli indizi sono diversi e basta prestarvi attenzione per riconoscerli.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Tradimento all’epoca dell’iphone: trucchetti usati dai fedigrafi

I segni di un tradimento online

Fonte: Istock

Nell’era dei social e di internet, gli indizi per capire un tradimento sono davvero tanti. Nonostante ciò può risultare difficile raccoglierne le prove, specie se l’altra persona ha un rapporto molto stretto con pc e telefono. Ma procediamo per gradi e vediamo quali sono gli indizi che dovrebbero saltare all’occhio.

Improvvisi momenti di euforia. Se l’altra persona appare improvvisamente brillante e sempre di buon umore e tutto senza motivi, forse è il caso di farsi un bel punto di domanda. In genere questo atteggiamento è già piuttosto frequente in un tradimento fisico ma si fa ancor più forte con uno che scorre sul web. Telefono e portatile, infatti, diventano l’unico mezzo di comunicazione, rendendo la persona costantemente in attesa di ricevere messaggi, foto, etc… In poche parole sarà come assistere ad un ragazzino che si sta preparando per il suo primo appuntamento. E poco importa se questo sarà online e del tutto platonico. Il fatto che lo sta nascondendo e che pensi romanticamente ad un’altra persona è già di per se una sorta di tradimento. Meglio correre ai ripari finché si è in tempo.

Continui sbalzi di umore. In genere, anche gli sbalzi di umore sono determinanti per iniziare a sospettare di un tradimento. Una chat persa, un messaggio che non arriva, un impegno improvviso che ha portato a non avere contatti, sono tutti contrattempi che tendono a rendere la persona particolarmente nervosa. Allo stesso modo, il messaggio che finalmente arriva o una foto inattesa possono capovolgere una giornata storta. Il tutto avviene ovviamente nel giro di pochi secondi, motivo per cui è praticamente impossibile non notarlo.

Telefono sempre off limits. Se il telefono diventa improvvisamente un oggetto al quale non ci si può avvicinare, qualcosa non torna. Certo, ciò potrebbe avvenire anche in caso di un tradimento sul piano fisico ma di norma per quello online le cose si fanno ancora più delicate. Non essendoci modo di comunicare se non attraverso il web, telefono e pc diventano dei mezzi sacri e al contempo ricchi di prove compromettenti. Una persona che tiene sempre il telefono con il monitor coperto o che impedisce a chiunque di avvicinarcisi è quindi abbastanza sospetta e potrebbe effettivamente avere una storia in atto.

Tendenza all’isolamento. Se a differenza di prima tende ad appartarsi portando con se telefono o pc e fa tardi la sera per restare a controllare documenti di lavoro o per scrivere sui social, probabilmente c’è qualcosa che non va. Un comportamento che va preso in considerazione in particolar modo se prima non gli apparteneva e se ad una richiesta di spiegazioni gli provoca un improvviso nervosismo. Certo, voler scaricare la tensione navigando è ormai una cosa comune ma se diventa un’ossessione, allora il tradimento online potrebbe essere una triste realtà già in atto.

Distacco emotivo
Come per una relazione sul piano fisico, anche quella reale porta ad una serie di atteggiamenti che possono fungere da segnale. Il tutto con la differenza che, nel caso di un tradimento online, il “colpevole” tende a sentirsi meno in colpa e per questo non si nasconde dietro comportamenti gentili. Al contrario, può accadere che il traditore palesi senza alcun problema l’eventuale fastidio di dover uscire a cena fuori (non potendo sentire l’altra persona) o di dover stabilire un certo contatto. Preso dall’altra persona, infatti, tenderà a staccarsi emotivamente per concentrarsi su quella storia fatta solo di momenti piacevoli dove è possibile vedere e vivere solo ciò che si vuole, facendo in modo di tenere i problemi del quotidiano fuori da tutto il resto.

Ora che abbiamo visto alcuni dei segnali tipici del tradimento online, è il caso di cercare di capire cosa fare per affrontare ed eventualmente risolvere la questione. Per prima cosa è necessario approfondire la cosa, in modo da comprendere se si tratta già di un amore in corso o di una storia appena iniziata e quindi ancora facile da smontare. Inutile dire che il problema di fondo non cambia. Se questa storia è nata, probabilmente, chi ha compiuto il tradimento non si sentiva pienamente soddisfatto dal rapporto che stava vivendo e ha così cercato qualcosa di diverso altrove.
I motivi che possono portare ad una storia di questo tipo, infatti, sono diversi e tra questi spiccano:

  • La voglia di evasione da un rapporto ormai stanco e privo di stimoli
  • Il bisogno di confidarsi con qualcuno e di sentirsi ascoltati
  • La voglia di evadere dal reale per rifugiarsi in un mondo dove si può fingere di non avere problemi da affrontare
  • Motivi esterni come la voglia di fare un dispetto o una gelosia immotivata
  • Il semplice desiderio di fare esperienze nuove, tipico di chi tradisce
Fonte: Istock

Escludendo l’ultima opzione che implica un compagno che forse sarebbe meglio riconsiderare, le altre opzioni sono legate a situazioni in cui il rapporto online può essere nato per motivi diversi e legati al lato emotivo. Per questo motivo, la relazione in atto, per quanto profonda, potrebbe essere del tutto platonica. Ciò non toglie, ovviamente, che con il tempo le cose possano cambiare e che, creandosi in nuovo tipo di rapporto, la storia non si evolva passando sul lato fisico e trasformandosi in una storia reale a tutti gli effetti.
Prima di tutto, quindi, è bene decidere come muoversi e cosa si desidera ottenere. Se il semplice fatto che ha mentito basta per decidere di voler chiudere, allora i passi da fare sono scontati e implicano le spiegazioni e l’addio definitivo. Se, invece, si vuol porre rimedio a tutto, è necessario muoversi con estrema cautela, cercando di sondare per bene il terreno e di riavvicinarsi pian piano sperando che l’altro si allontani automaticamente dalla sua distrazione.
Qualora la cosa non avvenisse, l’unica soluzione possibile è quella di metterlo con le spalle al muro ammettendo di sapere cosa sta succedendo e cercando insieme una soluzione.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Crisi di coppia, come risolverla in 5 passi

Se la storia era ancora sul nascere le possibilità di recuperare il rapporto e, se possibile, rafforzarlo sono tante. Al contrario, se si tratta di qualcosa di più profondo, l’unica cosa da fare sarà quella di sperare, ammesso che anche in questo caso si desideri restare ancora insieme, che davanti ad una scelta imposta la sua decisione finale non sia per l’altra persona.