Home Pelle

Pasta all’acqua: funziona il rimedio low cost contro brufoli e acne?

CONDIVIDI
pasta all'acqua
iStock Photo

La pasta all’acqua è un rimedio assai chiacchierato contro brufoli e acne. Nonostante il suo esser assolutamente low cost promette di fare faville ma sarà veramente così?

Chi lotta quotidianamente contro imperfezioni della pelle quali brufoli e acne ne avrà già sentito parlare e il prodotto gli sarà stato presentato come miracoloso rimedio per dire addio una volta per tutte ai crucci di una pelle impura. Ma davvero la pasta all’acqua può esser questa straordinaria chiave di volta?
CheDonna.it oggi prova a illuminarvi su questo prodotto, svelandovene i segreti, il reale potenziale e anche la ricetta per chi volesse tentare di realizzarne una variante casalinga fai da te ancor più low cost.
Mettiamoci dunque subito all’opera!

Pasta all’acqua, il rimedio dei miracoli per brufoli e acne

pasta all'acqua
iStock Photo
Solo tre parole: ossido di zinco. Questo minerale, perfetto per asciugare, lenire e proteggere la pelle, è l’ingrediente base della pasta all’acqua . A lui si deve infatti la capacità di questo prodotto di calmare le infiammazioni da acne, facendo sì che i brufoli siano meno grandi e dolorosi. L’ossido di zinco è anche un potente antiossidante, riduce la produzione di sebo e aiuta i pori a mantenersi puliti.
Non è dunque un caso se recenti studi hanno individuato delle carenze di zinco in chi soffre di acne, constatando un miglioramento fino al 50% in chi poi ha usato prodotti a base di zinco, anche come integratori per via orale.
A questo ingrediente dei miracoli le case cosmetiche e non che producono la pasta all’acqua aggiungono poi altri preziosi coadiuvanti rendendo dunque il prodotto un rimedio veramente valido per sconfiggere gli odiati brufoli.
Qualora però volesse cimentarvi voi nella preparazione del prodotto ecco una ricetta interessante.
Dovrete mixare insieme in parti uguali ossido di zinco, amido di mais, glicerina e acqua, aggiungendo poi a piacere i vostri oli essenziali preferiti (ottimo il tee tree oil, l’olio di lavanda o rosmarino). Il tutto andrà miscelato con grande cura così da evitare grumi. Il composto ottenuto potrà poi esser tranquillamente conservato in un vasetto.
Ricordate che, poiché si tratta di un prodotto molto denso, non verrà mai assorbito totalmente dalla pelle. Alla fine dunque sarà bene risciacquare.