Home Attualità

Thailandia, baby calciatori bloccati in una grotta, ultime news

CONDIVIDI

12 ragazzi adolescenti con il loro allenatore di calcio sono intrappolati da 10 giorni in una grotta thailandese. Sono stati trovati in condizioni stabili ma non sono stati ancora liberati.

MAE SAI, Thailandia. I 12 ragazzi e il loro allenatore di calcio sono stati trovati in una grotta parzialmente allagata nel nord della Thailandia. Dopo 10 giorni risultano essere per lo più in condizioni mediche stabili, hanno ricevuto cibo liquido ad alto contenuto proteico, ma non è noto quando potranno tornare a casa.

Una storia che sta commuovendo il mondo

I ragazzi sono stati trovati nella tarda notte di lunedì durante una ricerca disperata che ha attirato l’attenzione internazionale e ha coinvolto tutta la nazione. Il video del ritrovamento pubblicato dalla marina thailandese mostrava i ragazzi con le loro uniformi da calcio seduti su un’area asciutta all’interno della caverna mentre il riflettore di un soccorritore, illuminava i loro volti.

Il governatore provinciale di Chiang Rai, Narongsak Osatanakorn, ha detto che la salute dei ragazzi e dell’allenatore è stata monitorata e valutata sul posto usando il codice rosso per le condizioni critiche, il giallo per le condizioni gravi èe il verde per le condizioni stabili.

Il governatore ha annunciato che la maggior parte dei ragazzi è in condizioni stabili: forse alcuni dei ragazzi hanno ferite o abrasioni leggere e saranno stati classificati in giallo, ma nessuno è in condizioni di rosso.”

Quando il gruppo sarà in grado di lasciare la grotta non è noto, a causa di inondazioni e altri fattori che potrebbero rendere pericolosa la loro estrazione. Gli esperti hanno detto che potrebbe essere più sicuro semplicemente rifornirli di viveri dove sono per ora. La stagione delle piogge in Tailandia dura in genere fino ad ottobre.

I familiari dei dispersi si sono abbracciati e rallegrati quando sono stati avvisati del ritrovamento. Una delle mamme ha espresso il desiderio di cucinare a suo figlio un’omelette tailandese, il suo cibo preferito, quando tornerà a casa.

 I ragazzi della squadra di calcio dispersi sono di età compresa tra gli 11 e i 16 anni, e il loro allenatore ne ha 25. Dopo essere entrati nella grotta di Tham Luang Nang Non a Chiang Rai il 23 giugno, le inondazioni li hanno intrappolati dentro.

I sommozzatori hanno trovato il gruppo a circa 300-400 metri oltre una sezione della grotta su un terreno più elevato, l’unico luogo in cui avrebbero potuto trovare rifugio.

Nel video della marina che dura circa 5 minuti, i ragazzi sono tranquilli seduti con le gambe piegate di fronte a loro. Qualcuno di loro appena ha visto i soccorritori ha chiesto che giorno fosse e il soccorritore ha risposto: “Lunedì, lunedì, sei stato qui – 10 giorni”.

Un ragazzo, notando la macchina fotografica dice in Thai: “Oh, vogliono fare una foto, digli che abbiamo fame, non abbiamo nulla da mangiare“.

Narongsak ha detto martedì scorso che ai dispersi sono stati somministrati cibo liquido altamente proteico, antidolorifici e antibiotici, i medici avevano consigliato di somministrare questi medicinali come misura preventiva.

Il dilemma del salvataggio

CHIANG RAI, June 30, 2018 Royal Thai Navy SEALs take part in rescue operation for 12 Thai teenagers and their football coach in northern Thailand’s Chiang Rai Province, June 30, 2018. The team of 12 young footballers and their coach were missing in the cave since June 23. zcc) (Credit Image: © Xinhua via ZUMA Wire)

Anmar Mirza, uno dei massimi esperti americani di soccorso in grotte, ha detto che per i soccorritori questo salvataggio è una grande sfida. Ha detto che la decisione principale da prendere è se provare a evacuare i ragazzi e il loro allenatore o reintegrarli sul posto:

Fornirli sul posto può essere difficile, a seconda di quanto saranno complicate le immersioni“, ha detto Mirza, coordinatore della Commissione nazionale di soccorso in caverna negli Stati Uniti: “cercare di portare i ragazzi non subacquei attraverso una grotta è una delle situazioni più pericolose, anche se le immersioni sono relativamente facili. Il dubbio è: se le immersioni sono difficili anche l’approvvigionamento lo sarà, ma il rischio di provare a farli immergere non sarà esponenzialmente più grande? “

Narongsak ha detto che i funzionari si sono incontrati e hanno convenuto sulla necessità di “garantire al 100% per la sicurezza dei ragazzi”.

“Abbiamo lavorato così duramente per trovarli e non li perderemo”, ha detto.

Il primo ministro Prayuth Chan-ocha ha ringraziato gli esperti internazionali e i soccorritori che hanno aiutato a localizzare i dispersi per i loro “tremendi sforzi”:

Il governo reale tailandese e il popolo thailandese sono grati per questo sostegno e per la cooperazione, e tutti noi auguriamo alla squadra una ripresa sicura e rapida”, ha detto l’ufficio di Prayuth in una nota.

I soccorritori erano stati ostacolati ripetutamente dall’aumento di acqua che costringeva i subacquei a ritirarsi per motivi di sicurezza. Quando i livelli dell’acqua sono diminuiti domenica, i subacquei sono andati avanti con un approccio più metodico, dispiegando una lunga di corda e rifornimenti di ossigeno extra lungo.

Le squadre hanno anche lavorato per pompare l’acqua fuori dalla caverna e deviare le falde acquifere, mentre altri soccorritori si sono concentrati sull’esplorazione di alberi fuori terra che potrebbero condurre nella caverna. Sono state trovate diverse fessure e le squadre ne hanno esplorate alcune, anche se nessuna ha portato al gruppo disperso.

Gli esperti in salvataggi in grotta provenienti da tutto il mondo si sono riuniti sul posto.

“Queste sono condizioni impegnative e c’è molta considerazione per la sicurezza, e l’ambiente esterno che sta contribuendo all’ambiente interno”, ha detto il capitano dell’aeronautica statunitense Jessica Tait, parte di un team militare statunitense composto da 30 membri che assiste nella ricerca , riferendosi alla pioggia che ha inondato la grotta. Quindi direi, sì, è una sfida.

Ti potrebbe interessare anche–>Australia, turista viene trascinata in acqua da uno squalo!-VIDEO