Home Attualità

E’ morto per 20 minuti: tornato alla vita racconta ciò che ha visto

CONDIVIDI

E’ clinicamente morto per 20 minuti ma comeper miracolo  il suo cuore a ricominciato a battere. Tornato alla vita Zack Clements ha raccontato di aver incontrato un uomo in quei 20 minuti: Gesù.

La storia di Zack Clements ha fatto il giro del mondo.

Per molti è la prova che i miracoli esistono e che lassù c’è veramente qualcuno più in alto di noi. Per altri è semplicemente l’ennesima riprova di come la vita sia più forte di ogni cosa e di una speranza che sembra d’obbligo tenere sempre accesa.

Voi come la pensate? Leggete la storia e fateci sapere.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Sposa il suo compagno con il cancro: tre settimane dopo è accaduto un miracolo

Zack Clements, il ragazzo tornato in vita dopo aver incontrato Gesù

All’epoca dei fatti Zack Clements aveva 17 anni e viveva in Texas. La sua vita era arricchita da una grandissima passione per il football ma proprio durante un allenamento con la sua squadra è accaduto l’imprevedibile.

Zack si è accasciato a terra. La situazione è apparsa subito grave a tutti e, nonostante i tentativi immediati di soccorso, il cuore di Zack si è fermato. Per 20 minuti non c’è stato un battito: Zack Clements era clinicamente morto.

Poi all’imprevedibile si è aggiunto altro imprevedibile. Il cuore di Zack si è ripreso.

Da lì la corsa in ospedale e tre giorni in totale assenza di coscienza. I medici avevano spiegato ai genitori che tutti quei minuti senza che l’ossigeno arrivasse al cervello rendevano assai improbabile che Zack al suo risveglio sarebbe stato lo stesso.

Il ragazzo invece ha semplicemente aperto gli occhi e, come se si svegliasse da un normalissimo sonno, ha riferito ai genitori ciò che aveva visto nei 20 minuti in cui era stato dihiarato clinicamente morto.

Zack ha raccontato di aver incontrato un signore dai lunghi capelli, con la barba e gli occhi azzurri. Lui sostiene di averlos ubito riconosciuto: era Gesù. Gli angeli che lo circondavano ne erano una prova. Gesù gli ha semplicemente messo una mano sulla spalla e lo ha rassicurato: tutto sarebbe andato bene.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Il suo piccolo muore, ma l’amore materno compie un incredibile miracolo

Dare una spiegazione a tutto ciò? Difficile. I medici stessi ritengono un miracolo il ritorno in vita di Zack, figuriamoci il suo esser celebralmente illeso. Quell’incontro raccontato dal ragazzo è stato un sogno o era la realtà? Già essere qui a chiedrselo è un miracolo. Ognuno si darà la sua risposta.