Home Attualità

Orrore per la piccola Alesha MacPhail, uccisa a soli 6 anni

CONDIVIDI
Alesha MacPhail
Alesha MacPhail (Foto Facebook)

La Scozia si interroga sulla terribile morte di Alesha MacPhail, la bimba di 6 anni improvvisamente scomparsa e poi trovata uccisa

Non è un bel giorno per la Scozia, in realtà non è un bel giorno per nessuno dopo il ritrovamento del cadavere della piccola Alesha MacPhail, la bimba di 6 anni che era scomparsa da qualche giorno e che adesso è stata ritrovata morta, uccisa da chissà chi. Una storia terribile, di quelle che tengono tutti incollati alle news per giorni fino a quello che è il finale peggiore di tutti. Già fin dall’inizio i sospetti della Polizia si sono indirizzati subito sull’epilogo peggiore, e il ritrovamento del cadavere di Alesha nel bosco ha confermato la verità agghiacciante. Qualche tempo fa era accaduto qualcosa di simile anche in Italia, con le due gemelle scomparse in Friuli, ma per fortuna il finale era stato molto più lieto. Nel caso di questa bambina, invece, purtroppo l’epilogo è davvero agghiacciante.

E adesso sono tantissimi i messaggi sui social network per esprimere vicinanza ai familiari di Alesha MacPhail e per ricordare una bambina di soli 6 anni che è stata strappata alla vita da qualcuno che purtroppo non è stato ancora né identificato né catturato. “Alesha era un angelo che il cielo ha scelto di prendersi troppo presto. Spero possa riposare in pace”. Così un amico della famiglia MacPhail su Facebook, dove in queste ore il cordoglio è unanime e straziante.

Alesha MacPhail è stata trovata morta: la ricostruzione dei fatti

Alesha MacPhail
La città di Rothesay

Ora la Polizia indaga per trovare indizi sulla morte della piccola Alesha MacPhail, dopo che il suo corpicino senza vita è stato ritrovato in un bosco, al mattino, nei pressi di un hotel abbandonato dagli anni Settanta e parzialmente demolito. La ricostruzione effettuata dal ‘Mirror’ racconta della denuncia di sparizione da parte dei genitori, che erano in vacanza con la piccola Alesha a Rothesay, località balneare nella zona sud della Scozia. Un messaggio struggente, quello lanciato dai coniugi MacPhail, poi la nonna della piccola aveva scritto questo messaggio su Facebook: “Per favore, aiutateci a trovarla. Qualsiasi informazione potrebbe essere preziosa per noi”.

Ma purtroppo un messaggio senza esito. Poche ore dopo, dopo la segnalazione di una donna, è stato ritrovato il corpicino di Alesha: “Avevo sentito di una bambina scomparsa nella zona – racconta la donna che ha contribuito al ritrovamento – poi ho visto quel corpo ed è stato davvero uno choc per me. Ho telefonato subito al mio compagno per dirgli di chiamare la Polizia, tremavo e non sapevo cosa fare. Mi dispiace davvero tanto per la sua famiglia”.